Calcolo delle settimane di gravidanza: come si fa?

Il calcolo delle settimane di gravidanza serve per ipotizzare la data presunta del parto e per tenere traccia dell'accrescimento del feto, a seconda dell'epoca gestazionale. Ecco alcuni consigli per fare un veloce calcolo.

calcolo delle settimane di gravidanza

Come si fa il calcolo delle settimane di gravidanza?

Si prende come data di inizio della gravidanza la data del primo giorno dell’ultima mestruazione prima del concepimento. A partire da quel giorno si calcolano 40 settimane (280 giorni). La data presunta del parto è un’ipotesi, in quanto bisogna tenere conto della lunghezza del ciclo e poiché nessuna gravidanza ha una durata standard.

In caso di ciclo di 28 giorni, la data presunta del parto è 40 settimane esatte dal primo giorno dell’ultima mestruazione. In caso di ciclo più lungo, la data si posticipa di alcuni giorni, mentre in caso di ciclo più breve si anticipa di qualche giorno.

Il parto è considerato a termine se avviene tra la trentasettesima e la quarantaduesima settimana di gravidanza.

L’epoca gestazionale viene calcolata in settimane + giorni, per convenzione internazionale, a cui corrispondono i 9 mesi di gestazione e i 3 trimestri in cui viene suddivisa la gravidanza. Una notazione importante: dal giorno di inizio della settimana, ci si trova nella settimana successiva. Esempio: 8 settimane + 3 giorni significa che si è nella 9° settimana di gravidanza.

Calcolo delle settimane di gravidanza: il regolo ostetrico

Il personale medico utilizza uno strumento che si chiama “regolo ostetrico“, una rotella con l’indicazione dei mesi e dei giorni dell’anno che viene usata non solo per la datazione del parto e della gravidanza, ma anche per la prenotazione di esami e visite specialistiche.

È composto da due dischi, uno più piccolo e uno più grande, sovrapposti al centro: il disco esterno riporta tutti i giorni dell’anno, divisi per mese (per gli anni bisestili andrà aggiunto il 29 febbraio, non preso in considerazione), mentre quello interno riporta, le settimane di gravidanza e alcune indicazioni relative  (inizio della percezione dei movimenti fetali, periodo di aumentata tendenza all’aborto o di aumentato rischio, periodi in cui eseguire correttamente gli esami previsti per la gravidanza).

Calcolo delle settimane di gravidanza: come si fa?Calcolo delle settimane di gravidanza: come si fa? http://bit.ly/2cEa3Il via @6sicuro

Corrispondenza trimestri, mesi e settimane di gravidanza

Primo trimestre di gravidanza

  • 1° mese: dal primo giorno delle ultime mestruazioni (0 settimane + 0 giorni) a 4 settimane + 3 giorni;
  • 2° mese: da 4 settimane + 4 giorni a 8 settimane + 5 giorni;
  • 3° mese:  da 8 settimane + 6  giorni a 13 settimane + 1 giorno;

Secondo trimestre di gravidanza

  • 4° mese:  da 13 settimane + 2 giorni a 17 settimane + 4 giorni;
  • 5° mese: da 17 settimane + 5 giorni a 21 settimane + 6 giorni;
  • 6° mese: da 22 settimane + 0 giorni a 26 settimane + 2 giorni

Terzo trimestre di gravidanza

  • 7° mese: da 26 settimane + 3 giorni a 30 settimane + 4 giorni;
  • 8° mese: da 30 settimane + 5 giorni a 35 settimane +  0 giorni;
  • 9° mese: da 35 settimane + 1 giorno a 40 settimane + 0 giorni.

Calcolare la gravidanza e datare il feto è fondamentale nelle comunicazioni con ostetriche e ginecologi, nella prenotazione di esami diagnostici e visite specialistiche e nel controllo dell’aumento di peso e dei movimenti fetali.

Cristiana Calilli

Dall'agenzia pubblicitaria al blog, con il fil rouge della passione per la comunicazione. Appena diventata mamma ho scelto di lasciare il certo per l’incerto e il rimettersi in gioco come professionista e come donna. Oggi gestisco il mio sito e pianifico strategie di comunicazione online.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*