Energia elettrica: in orbita il primo satellite senza carburanti

L'energia elettrica è il futuro dei trasporti spaziali? È già in cielo il primo satellite alimentato solo da pannelli fotovoltaici.

energia elettrica

Eutelsat 172B è del tutto alimentato dall’energia elettrica prodotta dai suoi pannelli solari. Questo speciale satellite ha una massa inferiore del 40% rispetto ai suoi predecessori e il suo motore da 13 kW muove 3 tonnellate e mezzo di peso.

In orbita il primo satellite a energia elettrica

Il primo satellite a energia elettrica è già nello spazio. Il suo lancio è avvenuto questa notte nella Guyana francese dalla base di Kourou. Eutelsat 172B, questo il nome del satellite,  verrà utilizzato per le telecomunicazioni ad alta velocità sugli aerei commerciali e si occuperà dell’area Asia-Pacifico.

Nessun carburante chimico muove questo apparecchio che si alimenta esclusivamente tramite i pannelli solari. Ciò ha permesso a Eutelsat 172B di lasciare a terra un 40% della massa solitamente dedicata all’apparato di locomozione. Solo il carburante destinato alle manovre dei satelliti della precedente generazione pesa diverse tonnellate.

Energia elettrica: in orbita il primo satellite senza carburantiEnergia elettrica: in orbita il primo satellite senza carburanti http://bit.ly/2qsj6oF via @6sicuro

Questo satellite a energia elettrica avrà una vita di circa 15 anni, e grazie a lui molti passeggeri aerei sulle tratte del Pacifico si godranno collegamenti Wi-Fi più stabili e rapidi. Anche gli operatori pagheranno dei costi più bassi per il servizio di messa in orbita. Un passo in avanti per tutti.

Satellite a energia elettrica: la soddisfazione di Airbus

Nicolas Chamussy è il responsabile Space Systems di Airbus, la casa madre del progetto Eutelsat 172B, e non nasconde l’entusiasmo per quella che può essere una piccola rivoluzione nel campo delle telecomunicazioni satellitari:

“Siamo i primi al mondo a mettere in pratica e dimostrare la possibilità di utilizzare per i satelliti di questo tipo e grandezza la propulsione tutta elettrica”

Confronta tariffe luce

Chamussy ha poi aggiunto che questo progetto:

“apre la strada alla messa in orbita di “macchine” sempre più sofisticate, veloci e in grado di portare nello spazio, in un futuro molto prossimo, sistemi molto più complessi”.

Avevamo raccontato un progetto visionario nell’articolo Energia elettrica: la strada ricarica la tua auto, ma pare che l’energia elettrica possa rivoluzionare addirittura la mobilità nello spazio.

Francesco Candeo

Dalla passione per i media agli studi in Comunicazione e Strategie di Comunicazione all'Università di Padova. Il mio lavoro è dare vita digitale alle migliori idee per raccontare in rete le persone e le loro attività. Realizzo i progetti di persona, oppure offro consulenze specifiche. Mi piace occuparmi anche di ciò che rende interessante il web: i contenuti.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*