Energia elettrica: come risparmiare sull’illuminazione

A tutti piace risparmiare sull'energia elettrica. Vediamo 8 veloci trucchetti (più un consiglio) per economizzare sull'illuminazione domestica.

energia elettrica

L’illuminazione è una delle voci che incidono fortemente sulla bolletta dell’energia elettrica. Vediamo 8 veloci trucchetti per ridurre gli sprechi di corrente e risparmiare.

Energia elettrica: no agli sprechi per illuminare

Tante persone non ci fanno caso, ma l’illuminazione domestica ha un forte impatto sui consumi di energia elettrica e, di conseguenza, sulla bolletta. È vero che le lampadine non sono voraci come può esserlo uno scaldabagno elettrico, ma va tenuto presente che lavorano per intervalli di tempo anche molto lunghi. Inoltre diverse persone non fanno caso all’illuminazione e gli sprechi sono all’ordine del giorno. È un peccato, perché l’energia è preziosa e la bolletta può essere meno cara.

Ma basta con gli indugi, vediamo subito 8 facili trucchetti per risparmiare sull’illuminazione.

  1. spegni l’interruttore quando esci da una stanza! Lo so, lo trovi ovvio. Ma non tutte le persone se ne ricordano e comunque per tutti è facile dimenticarsene. Mettiamola così: quando lasci una luce accesa senza motivo, la tua bolletta sale. Ne sei felice?
  2. hai ancora le lampadine a incandescenza in casa? Sostituiscile con quelle a fluorescenza o con quelle a LED. Sono più costose ma durano di più e consumano fino all’80% di energia elettrica in meno! La spesa viene più che ammortizzata e la resa luminosa è pari, se non superiore, a quella delle vecchie lampadine;
  3. vuoi più luce a parità di costo? Spolvera ogni tanto le lampadine con un panno. La polvere crea uno strato che riduce l’efficienza e la luminosità delle lampadine, anche se l’energia elettrica utilizzata rimane la stessa;
  4. meglio una lampadina grande che due piccole! Facciamo un esempio: consuma meno una lampadina da 100 watt che due lampadine da 60 watt e l’emissione luminosa è superiore. Non lo sapevi, vero?
  5. attenzione ai lampadari multiluce! Possono essere molto belli e adatti ad alcuni arredamenti, ma divorano energia elettrica. Se non puoi farne a meno, ti rimando al punto 2.
  6. attenzione ai faretti! Anche in questo caso l’arredamento è decisivo ma tieni presente che servono diversi faresti per illuminare una stanza e il consumo si moltiplica. Se proprio non puoi farne a meno, elimina le lampadine alogene e installa quelle a LED;
  7. cantina, scale, lavanderia… in alcune zone della casa è più facile dimenticare la luce accesa. Perché non valutare di installare un interruttore a tempo?
  8. ogni stanza ha una funzione e necessita di una specifica illuminazione. Nel tuo studio serve luce, scegli quindi lampadine ad alta potenza. Ma nei corridoi devi solo passarci, puoi installare lampadine meno potenti che hanno bisogno di meno energia elettrica.

Energia elettrica: come risparmiare sull'illuminazioneEnergia elettrica: come risparmiare sull’illuminazione http://bit.ly/2rA7ss7 via @6sicuro

Risparmiare sull’illuminazione: un ultimo consiglio

Questo è un suggerimento che vale in generale: inizia a risparmiare sulla bolletta da subito!

La scelta del fornitore è il primo passo per non sprecare denaro per l’energia elettrica. Oggi gli operatori di luce e gas propongono offerte molto vantaggiose, specie per chi sceglie a attiva online i loro prodotti.

Se preferisci risparmiare da subito sulla tua bolletta, fai un preventivo gratuito: scoprirai al volo quanto potrai risparmiare.

Confronta tariffe luce

Francesco Candeo

Dalla passione per i media agli studi in Comunicazione e Strategie di Comunicazione all'Università di Padova. Il mio lavoro è dare vita digitale alle migliori idee per raccontare in rete le persone e le loro attività. Realizzo i progetti di persona, oppure offro consulenze specifiche. Mi piace occuparmi anche di ciò che rende interessante il web: i contenuti.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*