Elettrodomestici che consumano di più: come risparmiare?

Evitare di avere brutte sorprese in bolletta e capire quali sono gli elettrodomestici che consumano di più è fondamentale per risparmiare. Ecco qualche consiglio.

elettrodomestici

Risparmiare in bolletta è semplice e si può, ma occorre stare attenti ad utilizzare in maniera corretta la fornitura a disposizione. Ma cosa significa esattamente? Sicuramente capire quali elettrodomestici consumano di più è un buon punto d’inizio.

Quali elettrodomestici consumano di più?

Evitare gli sprechi è fondamentale, soprattutto per il tuo portafoglio. Per evitare di ritrovarci con una bolletta salata è opportuno conoscere quali di questi elettrodomestici consumano di più e come farli funzionare al meglio in modo da risparmiare in bolletta. Quali sono quelli che fanno lievitare la bolletta? Le tasche delle famiglie italiane sono prese da assalto sicuramente da:

Anche se, in un recente studio di Aires, gli italiani hanno ritenuto responsabili della bolletta salata:

  • il ferro da stiro;
  • la lavatrice;
  • il phon.

Sicuramente questi ultimi elettrodomestici menzionati consumano molti kWh, ma non incidono molto in fattura perché sono utilizzati per un periodo di tempo circoscritto e limitato. Pensa che una famiglia di 4 persone su base annua per il phon paga solo 10 euro, mentre il frigorifero acceso continuamente tutti i giorni 159 euro all’anno e un consumo di 636 kwh.

Come risparmiare in bolletta?

confronta le tariffe e risparmi in bolletta

Tra gli elettrodomestici che consumano di più abbiamo detto che c’è il condizionatore. Un consiglio per risparmiare da subito è quello di usarlo con moderazione: durante l’estate è meglio una finestra aperta e aria buona che quella artificiale. Pensa che puoi risparmiare anche fino al 75% utilizzando il programma di deumidificazione e abbinando il condizionatore ad un ventilatore.

Per abbattere fino al 90% dei costi in bolletta per quanto riguarda la lavatrice, utilizza un programma che lava al massimo fino a 40° anziché superiore. Lava a 90° solo se ci sono macchie ostinate o abiti da lavoro, l’idea è che la lavatrice fosse di una classe A o superiore tipo A+, A++ o A+++.

Usa la lavatrice solo a pieno carico, non il lavaggio sarà migliore ma risparmierai acqua ed energia elettrica. Non utilizzare il prelavaggio, perché raddoppia il consumo di acqua ed energia elettrica e preferisci per i tuoi bucati le ore notturne e dosa bene il detersivo. I tuoi vicino al piano di sotto se ne faranno una ragione e capiranno che è per il bene del tuo conto in banca.

Tra i responsabili che non ci fanno risparmiare in bolletta c’è sicuramente il frigorifero, esso consuma in media 100-240 kWh perché attivo 24 ore su 24. Stando attenti a come usarlo si potrà risparmiare fino al 50% in bolletta.

Il modo per risparmiare in bolletta è sicuramente quello di investire in un frigorifero di classe A o superiori che costa sicuramente di più ma è un investimento che recupererai in 3 anni al massimo. Altro accorgimento è quello di comprare un frigorifero per le reali necessità delle persone che lo acquistano. Non comprare un frigo a doppia anta se sei single e non riempirlo di cose che poi finiranno nella pattumiera, in questo modo eviti gli sprechi alimentari e di energia elettrica.

Elettrodomestici che consumano di più: come risparmiare?Elettrodomestici che consumano di più: come risparmiare? http://bit.ly/2fZakaI via @6sicuro

Un frigo pieno richiede più energia elettrica per mantenere costante la temperatura desiderata. Non aprirlo in continuazione ti aiuterà a risparmiare in bolletta e non avere sorprese sulla bilancia. Ti consiglio inoltre di regolare il termostato trai 3° e i 4° per la parte frigo e i -18° e i -15° per la parte congelatore.

Il modo per risparmiare in fattura esiste, serve accortezza e buon senso e anche il conto in banca non verrà prosciugato. Abbattendo i costi in bolletta potrai investire in elettrodomestici a basso consumo che a loro volta ti faranno risparmiare in bolletta.

Monia Taglienti

Social Media Strategist e Blogger, amo pianificare i contenuti da raccontare in rete per le persone e le aziende. Mi attrae ogni forma di comunicazione, da quella digitale a quella artistica, perché il processo di relazione tra persone passa proprio da ciò di cui si parla e ciò di cui non si parla.

Commenti Facebook

1 Commento

  1. Avatar
    Maria da Napoli dicembre 07, 2016

    Aggiungo senz’altro il forno, che forse è quello che consuma di più. Acceso questo, infatti, oltre al frigo non si può tenere acceso contemporaneamente nessun altro elettrodomestico altrimenti il contatore scatta. Cosa che non succede con gli altri.

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*