Disdetta Enel: come disdire il contratto Enel Energia

Non sei soddisfatto della tua bolletta elettrica e vuoi fare la disdetta Enel? Ci pensiamo noi con la nostra guida a renderti semplice l’operazione di disdetta Enel: costi, tempi e documentazione necessaria!

disdetta enel

Hai voglia di sciogliere il tuo contratto con Enel perché la bolletta è troppo alta oppure sei stanco dei disservizi? Semplice, devi richiedere una disdetta Enel e sperare che vada tutto per il meglio!

Disdetta Enel: guida pratica alla disdetta del tuo abbonamento

Vuoi procedere a tutti i costi con la tua disdetta Enel e migrare verso un nuovo operatore oppure verso la chiusura definitiva del contratto perché non abiti più nel tuo vecchio appartamento. Qualunque sia il motivo per cui vuoi andare via, poco importa: ti guideremo lo stesso attraverso la procedura completa per la disdetta Enel.

Come fare la disdetta Enel Energia? Cominciamo con il capire di quali dati abbiamo bisogno, qualunque modalità (fisica, online o altra tipologia di disdetta Enel) sceglierai per disdire il tuo contratto con l’azienda. Di quali dati hai bisogno per fare la disdetta Enel? Eccoli in un comodo e pratico memorandum:

  • numero identificativo del cliente (lo trovi in bolletta);
  • dati dell’abitazione per cui richiedi la disdetta Enel;
  • dati e codice fiscale dell’intestatario della bolletta;
  • ultima autolettura del contatore;
  • indirizzo utile dove inviare il saldo di chiusura contratto e data indicativa della cessazione della fornitura.

Tra i dati richiesti all’atto della disdetta, potrebbe essere richiesto anche il codice POS (per la luce).

Ok, abbiamo tutti i dati che ti servono per comunicare ad Enel che vuoi procedere con la disdetta del tuo contratto. Come si può dire all’azienda che vuoi effettuare la Disdetta Enel? Ci sono vari modi per comunicare tale decisione. Diamo un’occhiata a tutte le modalità in cui puoi fare la disdetta Enel.

Confronta tariffe luce

Disdetta Enel: comunicazione telefonica

Se vuoi fare la disdetta Enel con una comunicazione telefonica la procedura è molto semplice. Dovresti comporre il numero gratuito 800 900 800 oppure da cellulare al 199 50 50 55 (con costo al minut di 0,40 euro) e parlare con un operatore a cui comunichi la tua intenzione di scindere il contratto Enel. Ti servirà avere sotto mano i dati che ti abbiamo indicato prima nel memorandum “dati per la disdetta Enel”.

La chiusura del tuo rapporto con Enel con la cessazione della fornitura può avvenire anche dall’estero via telefono. Basta, infatti, chiamare al numero (a pagamento) 02 30 17 2011. I numeri del servizio clienti Enel, inoltre, sono disponibili H24.

Puoi decidere, se vuoi, di “anticipare” la telefonata in cui comunichi la tua intenzione di fare la disdetta Enel con un fax all’azienda. Il numero di fax a cui inviare la lettera di disdetta Enel è 800 900 150.

La richiesta di disdetta va comunque sempre supportata da una raccomandata a/r all’indirizzo Enel Servizio Elettrico – Casella Postale 1100 – 85100 Potenza (PZ).

Che tu voglia mandare un fax di conferma della disdetta Enel o una raccomandata con ricevuta di ritorno, ricorda di allegare una fotocopia della carta di identità di chi ha la titolarità del contratto con Enel. Il rischio è quello di vedersi rifiutata la disdetta per mancanza di dati (ricordati del nostro memorandum per i dati utili alla tua disdetta Enel).

Se vuoi effettuare la disdetta Enel via web, poi, bisogna registrarsi sul portale dell’azienda, accedere alla sezione “i tuoi contratti” e seguire le indicazioni presenti. Se hai bisogno d’aiuto, c’è un operatore sempre disponibile tramite la live chat del sito.

Disdetta Enel: comunicazione dal vivo

Se hai deciso di optare per la disdetta Enel con comunicazione dal vivo puoi scegliere di recarti personalmente in una delle duecento filiali che trovi in tutta Italia. Recati in uno degli uffici di Enel per la disdetta con tutti i dati del memorandum che ti abbiamo fornito qualche paragrafo più su e riceverai tutta l’assistenza necessaria per l’annullamento del tuo contratto di fornitura energetica.

La disdetta Enel con comunicazione dal vivo prevede una procedura semplificata: dati dell’intestatario della bolletta alla mano (e con una delega nel caso tu non sia il titolare della bolletta in questione), devi compilare il modulo di disdetta Enel che ti verrà fornito.

Disdetta Enel: costi e tempistiche

Quando decidi di fare la disdetta Enel, qualunque sia la modalità prescelta, puoi revocare il tuo contratto con l’azienda in modo del tutto gratuito. La disdetta Enel è infatti a costo zero perché si può decidere di recedere dal contratto in qualunque momento senza oneri aggiuntivi. L’unica eccezione è quando vengono infrante le condizioni contrattuali, visionate ed accettate in sede di firma di contratto: a quel punto la penale è obbligatoria.

Leggi sempre le condizioni generali di qualunque contratto stai per sottoscrivere. All’interno delle clausole contrattuali troverai sempre tutte le indicazioni di costi, tempi, procedure e documentazione necessaria per fare la disdetta dal gestore del servizio sottoscritto.

Ad ogni modo, puoi trovare le informazioni generali sulla sezione “condizioni generali” nel tuo contratto (quello che hai firmato con Enel) oppure sul sito internet dell’azienda, all’apposita sezione.

Disdetta Enel: come disdire il contratto Enel EnergiaDisdetta Enel: come disdire il contratto Enel Energia http://bit.ly/2uiuwff via @6sicuro

Disdetta Enel entro 14 giorni

Come qualunque sottoscrizione contrattuale che riguardi un bene o un servizio che si rivolge ai consumatori, il Codice del Consumatore permette il diritto di ripensamento.

Cosa significa se devi fare una disdetta Enel? Semplice, puoi scegliere in piena libertà (entro 14 giorni dalla firma del contratto, quando quest’ultimo NON è firmato negli uffici commerciali dell’azienda fornitrice del servizio) di sciogliere il contratto senza alcun vincolo di pagamento penale. Il costo della disdetta Enel nel caso in cui sia applicabile il diritto di recesso è pari a zero, quindi.

Come si procede per applicare il diritto di recesso alla propria disdetta Enel? Ecco un vademecum per effettuare la procedura di disdetta:

  • chiamare il numero 800 900 860 e seguire le istruzioni dell’operatore;
  • supportare la chiamata con comunicazione scritta (ovvero inviare un fax per confermare la disdetta Enel) al numero 800 997 736;
  • hai la possibilità di operare la disdetta online (registrati al sito Enel e segui la procedura guidata nell’apposita sezione “I tuoi contratti”, completa il modulo);
  • non ti saranno chiesti costi aggiuntivi

Disdire Enel prima dei 12 mesi

Se il contratto Enel che vuoi disdire è più “giovane” dei 12 mesi minimi previsti dalle condizioni di abbonamento, potresti dover pagare qualche penale (vedi condizioni del contratto che hai firmato con l’azienda).

Solitamente la disdetta Enel avviene gratuitamente, ma il termine di preavviso deve essere di almeno 3 mese via raccomandata a/r al fornitore al seguente indirizzo Enel Servizio Elettrico – Casella Postale 1100 – 85100 Potenza (PZ) oppure alla posta certificata di Enel enelservizi@pec.enel.it (PEC).

La comunicazione della volontà per la disdetta Enel all’azienda (quando il contratto viene disdetto prima dei dodici mesi canonici) è di almeno un mese. La cessazione del contratto è gratuita per l’utente a meno che le clausole contrattuali non dicano diversamente. In quel caso, bisogna corrispondere le cifre indicate dal contratto all’azienda in tempo utile (solitamente hai un massimo di 30 giorni dalla disdetta).

Disdetta Enel per passaggio ad un altro operatore

Hai deciso di disdire Enel perché vuoi passare ad un altro fornitore? Benissimo, siediti e mettiti comodo perché ci sono delle belle notizie per te. In parole povere, per passare da Enel ad un altro operatore tu non dovrai fare (quasi) niente! No, non è una bugia o uno scherzo.

Ti spieghiamo meglio tutta la faccenda della disdetta Enel e del passaggio ad un altro operatore del settore energia. Magari il nuovo fornitore è più conveniente o solo più simpatico, la motivazione la conosci SOLO tu. Noi ti consigliamo solo di fare un confronto tra le offerte del settore energia attento e scrupoloso.

Quando decidi di passare da Enel ad un altro operatore, dovrai solo fornire al nuovo operatore il codice di migrazione (lo trovi sulla bolletta o sul contratto o, ancora, puoi richiederlo al servizio clienti Enel: è un codice alfanumerico che varia da 7 a 18 cifre ed identifica in modo univoco la tua utenza).

Una volta che il nuovo operatore sarà in possesso di tale codice, sarà lui stesso a comunicare al vecchio fornitore la lieta novella (la tua disdetta Enel) e si occuperà di tutta la faccenda. Tu devi solo aspettare la conferma dell’avvenuta migrazione.

Ora sai proprio tutto della disdetta Enel: se hai dubbi o hai bisogno di chiarimenti su come fare la disdetta Enel puoi scriverci nei commenti.

Francesca Cora Sollo

Realizzo strategie digitali per raccontare la storia della tua azienda. Mi occupo di Social Media, Copywriting e Blogging. Creativa, vulcanica e colorata il mio posto nel mondo è il web e la filosofia è la comunicazione morbida.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*