Detraibilità IVA su bollette luce e gas: quando è possibile

Vediamo insieme quando e come si può richiedere la detraibilità IVA su bollette luce e gas e perché quest'ultima è illegittima.

detraibilità iva

Forse non lo sai, ma l’IVA sulle bollette è illegittima e va rimborsato. Lo afferma una recente sentenza del Tribunale di Venezia che dovrebbe regolamentare questa famosa tassa sulla tassa. Ma è possibile attuare una detraibilità IVA su bollette luce e gas?

Detraibilità IVA su bollette luce e gas business

Se la fornitura di energia acquistata dal professionista o imprenditore è destinata anche solo in parte a fine lavorativi, l’IVA da applicare è al 22%, ovvero l’aliquota ordinaria sull’intera fornitura. Applicando questo valore al costo reale del consumo in bolletta è possibile detrarne una parte secondo la logica delle spese promiscue. La deduzione può essere suddivisa in:

  • uso promiscuo da parte del libero professionista o imprenditore: deduzione delle spese per il 50%
  • uso promiscuo per le aziende: deduzione proporzionale ai metri quadri destinati all’azienda.

C’è però un modo per vedere applicata l’aliquota agevolata anche se si è imprenditori o liberi professionisti, cioè installando un apposito contatore dell’uso dell’energia fornita, che consenta di determinare quanta energia è destinata ad uso abitativo e quanta ad uso business.

Senza questo accorgimento a nulla vale che in bolletta ci sia il codice fiscale o la partita IVA, quest’ultima al 10% non sarà deducibile.

energia

Detraibilità IVA su bollette per scopi domestici

L’IVA è al 10% nel caso in cui l’energia elettrica sia utilizzata per scopi domestici o altre tipologie di uso come:

  • energia elettrica fornita ai clienti grossisti;
  • energia elettrica e gas utilizzati per imprese estrattive, agricole e manifatturiere comprese le imprese poligrafiche, editoriali e simili;
  • gas, gas metano e gas petroliferi liquefatti, destinati ad essere immessi direttamente nelle reti di distribuzione per essere erogati, ovvero destinati ad imprese che li impiegano per la produzione di energia elettrica;
  • energia elettrica per il funzionamento degli impianti irrigui, di sollevamento e di scolo delle acque, utilizzati dai consorzi di bonifica e di irrigazione.

Come per il carburante, anche per le bollette è necessario pagare l’IVA, una sorta di doppia imposta data dai costi della fornitura e i delle accise, quindi dalle tasse. L’Enel da sempre chiede ai suoi utenti il pagamento dell’IVA anche sulle accise, che di fatto sono già esse stesse delle tasse.

Una doppia tassa che ha fatto innervosire un cittadino veneziano che ha presentato un ricorso contro l’Enel, contestando la famosa tassa sulla tassa. Il Giudice di Pace di Venezia ha stabilito che la doppia tassa è illegittima e che ciò che è stato versato in più deve essere rimborsato.

Detraibilità IVA su bollette luce e gas: quando è possibileDetraibilità IVA su bollette luce e gas: quando è possibile http://bit.ly/2fx4tqs via @6sicuro

Detraibilità IVA su bollette: scatta il rimborso

Il rimborso del’IVA ti porterebbe un risparmio tra i 50 e i 75 euro annui su un consumo medio di 1.400 metri cubi di gas, secondo una stima di Federconsumatori.

Pensaci bene, perché anche se l’IVA in bolletta ti sembra davvero un furto, si tratta in realtà della normale applicazione delle leggi della Comunità Europea e nazionali. La Direttiva comunitaria 2006/112/CE stabilisce che “l’imponibile Iva comprende le imposte, i dazi, le tasse e i prelievi, ad eccezione della stessa IVA”.

Quindi, ad oggi, non si sa per certo che tu possa essere fortunato come il cittadino veneziano, sicuramente devi fare attenzione se sei un libero professionista a capire come detrarre l’IVA dalle bollette e almeno in questo caso cercare di risparmiare quel tanto che basta per fare i regali di Natale.

Monia Taglienti

Social Media Strategist e Blogger, amo pianificare i contenuti da raccontare in rete per le persone e le aziende. Mi attrae ogni forma di comunicazione, da quella digitale a quella artistica, perché il processo di relazione tra persone passa proprio da ciò di cui si parla e ciò di cui non si parla.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*