Finanziamenti startup: quali sono le migliori opportunità?

Hai un'idea innovativa e sei alla ricerca di finanziamenti per startup? Sei nel posto giusto: ecco quali sono le migliori opportunità di finanziamento destinate alle startup, con una particolare attenzione alle iniziative imprenditoriali di donne e giovani.

finanziamenti startup

Finanziamenti startup a fondo perduto

La soluzione più conveniente per chi ha intenzione di avviare un’attività imprenditoriale è senza dubbio ricevere un finanziamento a fondo perduto. Si tratta di un finanziamento che non deve essere rimborsato: una volta che viene stanziato il denaro, dovrà essere usato per sostenere le spese di avviamento dell’azienda, l’acquisto di macchinari e strumenti e il sostenimento delle spese di gestione iniziali. A farsi carico del finanziamento è il soggetto che decide di investire, spesso un ente pubblico.

Il principale progetto che eroga finanziamenti a fondo perduto per il 2016 è Smart&Start, promosso dal Ministero per lo Sviluppo Economico e gestito da INVITALIA. I finanziamenti a fondo perduto per startup innovative mirano a sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove imprese in tutta Italia. Il programma concede un mutuo agevolato senza interessi alle startup, ma quelle che hanno sede in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia o nella zona del cosiddetto cratere sismico Aquilano possono ottenere, oltre al mutuo agevolato, anche un ulteriore finanziamento a fondo perduto.

Il mutuo copre fino all’80% delle spese ammissibili e il finanziamento a fondo perduto il restante 20%. Puoi presentare la richiesta di finanziamento direttamente online: le domande saranno analizzate in base all’ordine di arrivo.

Altre opportunità di finanziamento a fondo perduto possono essere promosse, specie a livello locale, da Regioni e Comuni o dalle Camere di Commercio, per incentivare la nascita di imprese in settori e territori ben definiti.

Finanziamenti per startup al femminile

Se sei una donna e vuoi avviare una startup a carattere innovativo puoi usufruire del già citato programma Smart&Start. Se invece la tua impresa non rientra tra quelle coperte dal programma Smart&Start, il finanziamento che fa per te è “Nuove imprese a tasso zero”, sempre gestito da INVITALIA.

I finanziamenti sono rivolti alle startup di donne e giovani fino a 35 anni. Il programma è attivo su tutto il territorio italiano e finanzia imprese che producono beni o prestano servizi. Le nuove imprese vengono finanziate attraverso mutui a tasso zero che coprono al massimo il 75% delle spese necessarie alla costituzione e alla gestione iniziale dell’attività.

I finanziamenti per le startup e per l’imprenditoria femminile erogati nell’ambito di questo progetto devono essere rimborsati in un massimo di 8 anni. Le donne che desiderano richiedere questi finanziamenti per le startup 2016 possono presentare sin da subito la loro domanda all’agenzia INVITALIA: le selezioni sono infatti aperte dal 13 gennaio.

 Finanziamenti startup: quali sono le migliori opportunità? Finanziamenti startup: quali sono le migliori opportunità? http://bit.ly/253PUzy via @6sicuro

Finanziamenti startup per giovani

Il principale programma di sostegno alle startup italiane è Smart&Start, un’iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico gestita da INVITALIA. Il programma prevede la concessione di un mutuo agevolato senza interessi per le startup innovative, per un importo compreso tra 100.000€ e 1.500.000€ per ogni progetto.

Puoi richiedere i finanziamenti agevolati per le startup presentando la domanda direttamente online. Si può fare richiesta di finanziamento sia se l’azienda non è stata ancora avviata, sia se è già operativa, ma da meno di 48 mesi. Non ci sono limitazioni territoriali: puoi richiedere il finanziamento ovunque ti trovi e ottenere fino all’80% delle spese ammissibili, se la maggior parte dei soci è composta da giovani fino a 35 anni e donne o se c’è almeno un ricercatore che rientra dall’estero. Negli altri casi la somma massima finanziabile scende al 70%.

Se vivi in una delle aree specificate nel progetto puoi accedere anche ai finanziamenti startup per giovani a fondo perduto. Per ottenerne uno devi rispettare i requisiti, territoriali e non, richiesti dal programma Smart&Start.

I giovani fino ai 29 anni possono ricorrere anche al programma Garanzia Giovani. In questo caso, grazie a un percorso di formazione specialistica e alle risorse stanziate dal fondo SELFIEmployment, si viene guidati passo passo nel processo di ideazione e costituzione della propria impresa. Per iscriversi a Garanzia Giovani e quindi accedere ai finanziamenti startup e imprese previsti dal programma è necessario essere disoccupati e non impegnati in percorsi di studio o di formazione.

Una terza soluzione a disposizione dei giovani è richiedere un finanziamento bancario per startup. Sono molte le banche che offrono un prodotto dedicato agli aspiranti imprenditori. UniCredit, ad esempio, con il progetto Startup concede un finanziamento fino a 100.000 euro sotto forma di mutuo, concesso a tasso fisso o variabile da rimborsare in massimo 7 anni. Anche Banca Sella propone servizi dedicati a chi vuole avviare una startup: oltre a poter ottenere un finanziamento, si può accedere ai servizi di mentorship e networking per costruire un’impresa solida sin dalla fase di pianificazione.

Luana Galanti

Ho una laurea specialistica in Consulenza e direzione aziendale e, da sempre, un legame indissolubile con le parole scritte. Le mie due anime – quella creativa e quella pragmatica – si confondono nel mio lavoro di web writer e business writer freelance.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*