Come fare un curriculum vitae: modelli e consigli utili

Come fare un curriculum? È questa la prima domanda che ti devi fare per trovare o cambiare lavoro. Ecco cosa scrivere, dove pubblicare e un modello pronto da compilare.

come fare un curriculum

Come fare un curriculum: i dubbi iniziali

Fare un curriculum efficace, capace di catturare l’attenzione: questo è l’obiettivo di giovani e meno giovani, di persone che hanno un bisogno chiaro, netto, sacrosanto: trovare un lavoro. E sai cosa? Ottenere un buon risultato non è così difficile come sembra.

In realtà quando inizia a fare un curriculum l’idea è completamente diversa: non ce la farò mai. Se hai poca esperienza non sai cosa scrivere, se ne hai troppa non riesci a selezionare, se hai fatto solo formazione hai paura di trasformare il tuo resoconto in un’inutile prosopopea della tua vita accademica.

Ecco perché molti cadono su questo punto: come fare un curriculum? Quali formule utilizzare per scrivere un buon documento e aumentare le probabilità di trovare lavoro? Ho fatto appello alla mia esperienza personale – anche io sono un gran compilatore di curriculum, non temere – e ho individuato i punti essenziali.

Cosa è un curriculum vitae (CV)?

Inizio dalla base, dalla definizione di curriculum vitae: un documento capace di riassumere, nel miglior modo possibile, le tue esperienze. Il suo obiettivo: aiutarti a trovare un lavoro, a presentare la tua professionalità mettendo in risalto gli elementi decisivi.

Questa prima descrizione è utile per inquadrare il senso del curriculum vitae: non è un semplice elenco di elementi, non devi scrivere tanto per fare colpo. Devi creare un testo capace di convincere il futuro datore di lavoro, una persona che probabilmente non ha tempo per leggere tre o quattro pagine piene di testo.

Pagine con regole precise, ovvero quelle del formato standard per i curriculum in Europa. Da qualche tempo, infatti, Europass ha definito dei passaggi per organizzare le informazioni in quello che tutti conoscono come curriculum europeo. Prima di affrontare questo punto ti propongo di dare uno sguardo alle regole fondamentali per scrivere un buon résumé.

Come fare un curriculum vitae efficace

Cosa mettere in un curriculum vitae?

  • I dati personali (nome, cognome, data di nascita, residenza, telefono, sito web, email);
  • le esperienze lavorative;
  • i titoli di studio con i rispettivi voti;
  • le competenze e le propensioni;
  • le abilità linguistiche e quelle informatiche;
  • senza dimenticare gli interessi extralavorativi.

Tutto dipende da questi passaggi. Per fare un curriculum degno di questo nome devi puntare sulle informazioni giuste, ma anche su un’adeguata scaletta. Non puoi inserire informazioni a caso, devi osservare delle regole che sono state studiate e verificate: ecco un elenco di punti imprescindibili.

La risorsa: i migliori siti per cercare lavoro online

Come fare un curriculum: ordine degli elementi

La regola standard: gli elementi nel curriculum devono seguire un ordine cronologico inverso. Ovvero dall’esperienza recente in poi, così le persone possono leggere prima le notizie fresche e poi continuare con quello che hai fatto in passato. Molti tendono a mettere in evidenza i lavori più importanti, magari portandoli in prima posizione.

Preferisco mantener fede alle tradizioni e seguire la regole temporali. Però puoi puntare sul grassetto per mettere in luce ciò che ti interessa. Un consiglio: se possibile, arricchisci le tue esperienze lavorative con i risultati ottenuti e con gli obiettivi raggiunti.

Come fare un curriculum: la lettera di presentazione

Insieme al curriculum può essere utile inviare una lettera di presentazione, un documento che spiega al datore di lavoro o alla persona che seleziona il personale i motivi della candidatura. I criteri sono simili a quelli del curriculum: sintesi, buona forma, attenzione agli errori. In questo caso, però, il tono è discorsivo: punta sul perché hai scelto quell’azienda, quali sono i tuoi punti di forza e le tue specializzazioni. Senza esagerare.

Modelli curriculum già pronti

Il web è pieno di modelli curriculum già definiti, ma senza scomodare la rete puoi usare i programmi di video scrittura più famosi: tra i template predefiniti c’è sempre un curriculum da compilare. Se non sono sufficienti ti consiglio la strada creativa: usa Canva, il programma che ha rivoluzionato il mondo delle applicazioni grafiche.

Come fare un curriculum

Come fare un curriculum con Canva.

Canva è un ottimo strumento per creare grafiche partendo da basi predefinite e di qualità. Nel menu generale c’è l’opzione Curriculum che ti permette di scegliere tra diversi modelli. Compila quello che preferisci e salvalo in PDF, già pronto per essere spedito o stampato (c’è una versione preferita per quest’ultima opzione).

Togli il superfluo

La regola principale per creare un buon curriculum vitae: la sintesi. Chi seleziona il personale non ha tempo, non legge i documenti passo per passo. Anzi, spesso la prima verifica dei candidati è impietosa. Ecco perché devi puntare alla semplicità, devi scrivere solo ciò che serve sul tuo documento.

Questo significa che sul tuo curriculum devono esserci solo i dati per valutarti in quell’occasione. Vuoi diventare social media manager? Sul tuo résumé voglio leggere le informazioni che mi permettono di valutare le tue competenze in quell’ambito. E solo in quell’ambito.

Non mi interessa leggere le tue esperienze estive durante il liceo, non è importante conoscere la tua attività di animatore turistico per pagare l’università: un’ottima cosa, non lo metto in dubbio, ma crea rumore. Mai come in questa occasione devi essere un rifinitore: devi togliere ciò che non serve per permettere ai contenuti di emergere nel tuo curriculum.

Come fare un curriculum: usa una foto di qualità

Nel curriculum è utile inserire una foto, anche se non è prevista presenza pubblica. Il motivo è semplice: il linguaggio visuale comunica molto. E con una velocità superiore rispetto alla scrittura. Scegli una foto professionale, ma non inamidata, nella quale sorridi senza apparire buffo o impacciato.

Non mentire

Sembra banale dover aggiungere questo dettaglio, ma è una regola decisiva: non mentire, non gonfiare le tue competenze e non aggiungere capacità che non hai. In questo modo pensi di poter fare colpo ma la verifica sul campo sarà dura. Molti colloqui, inoltre, prevedono diversi passaggi e le tue carenze potrebbero emergere in queste circostanze: una disfatta totale.

Curriculum via email: attenzione ai dettagli

Quando mandi un curriculum via email devi fare attenzione alle sfumature, ai dettagli che possono fare la differenza: nomina il PDF con un nome significativo e coerente (CV_Riccardo_Esposito), usa un campo oggetto descrittivo e che si faccia riconoscere da chi deve selezionare il messaggio, evita toni enfatici e tutto maiuscolo.

Il punto più importante: non inviare un’email a più contatti contemporaneamente. Perché chi seleziona il personale, o il datore di lavoro stesso, dovrebbe scomodarsi per leggere il curriculum di una persona che non ha confezionato un messaggio per quell’occasione? È una mancanza d’attenzione.

Modello curriculum europeo da compilare online

europassSai qual è il problema di chi deve creare un CV? Compilare i campi del curriculum europeo. Conosci questo schema? Ci sono una serie di regole da rispettare, ed è facile trovarsi in difficoltà.

Non temere, ci sono dei servizi che ti permettono di compilare il modello curriculum europeo online. In questi casi è difficile sbagliare, soprattutto se usi EuroPass.

Questo è il servizio ufficiale (e gratuito) per creare il modello europeo online. Si tratta di una guida efficace per creare il tuo CV europeo attraverso dei passaggi guidati e semplici. Una volta raggiunta la home page del sito EuroPass devi cliccare sul tasto “Crea il tuo CV (+ lettera di presentazione) on-line” per raggiungere la guida che ti permette di compilare il documento senza difficoltà. Una volta terminato il lavoro puoi scaricare il curriculum in formato PDF.

Hai già creato il curriculum e vuoi migliorarlo? Perfetto, non devi riscrivere tutto: nella home page devi andare sul link “Aggiorna il tuo CV (PDF+XML) on-line”. Pochi passaggi e il tuo curriculum è aggiornato, pronto per essere scaricato. EuroCV è un servizio simile, ma io preferisco usare la risorsa ufficiale.

Fac simile curriculum da scaricare

Non tutti vogliono seguire le operazioni guidate. Se hai bisogno del file modificabile per creare un curriculum europeo senza l’aiuto dell’applicazione puoi sfruttare la base offerta da EuroPass nella pagina Scarica il CV (modello e istruzioni). Qui, invece, puoi ottenere il PDF di esempio di curriculum europeo. Ci sono altri fac simile da scaricare e consultare? Certo, però la mia esperienza è questa: inutile aggiungere mille soluzioni quando hai il modello ufficiale a disposizione. Se segui le indicazioni di EuroPass sei in una botte di ferro.

Come fare un Curriculum Vitae: modelli e consigli utiliCome fare un Curriculum Vitae: modelli e consigli utili http://bit.ly/28YEeq5 via @6sicuro

Come fare un curriculum online

Tutti considerano il curriculum come un documento cartaceo da scaricare, compilare e stampare. Lo invii per posta, lo consegni, lo lasci in versione PDF e lo alleghi all’email. Perfetto, ma non basta. Non oggi. Il web ti offre diverse possibilità per creare un curriculum online e sfruttare le connessioni del web 2.0 per far conoscere il tuo nome. Ecco qualche esempio:

  • LinkedIn – La piattaforma più famosa del web dedicata ai rapporti professionali. LinkedIn non è un semplice curriculum online ma un social network che ti permette di formare relazioni virtuose, e con LinkedIn Pulse puoi creare contenuti. In ogni caso tutto prende forma dal tuo profilo personale che si presenta come una sintesi delle tue competenze.
  • Viadeo e Xing – Soluzioni simili a LinkedIn, non aggiungono molto. Anzi, hanno funzioni ridotte rispetto al social network per eccellenza in questo campo. Puoi provare a registrarti anche qui, su queste realtà, ma in Italia l’attenzione è concentrata soprattutto su LinkedIn.
  • Visualcv – Questo servizio ti permette di creare un curriculum visual, una sintesi basata su elementi grafici. Per iniziare basta raggiungere il sito web ufficiale (www.visualcv.com) e cliccare sul tasto Built a VicualCV Now. Oppure puoi scegliere tra uno dei tanti modelli già pronti. Ricorda che le immagini riescono ad attirare l’attenzione, usale con cura.

Queste alternative sono utili, ma io credo che il miglior curriculum online sia il tuo blog personale. Su WordPress puoi creare contenuti e intercettare potenziali clienti, puoi dimostrare (almeno in parte) le tue competenze e puoi pubblicare una pagina in grado di descrivere il tuo lavoro, le tue capacità.

Un dettaglio importante: nel tuo blog ricorda di pubblicare una pagina “Chi sono” per presentarti e lasciare le principali informazioni. Qui puoi mettere anche un link al profilo Linkedin o al PDF del tuo curriculum completo.

Come fare un curriculum: la tua esperienza

Non è facile scrivere un curriculum, lo so. E ti posso assicurare che non basta per ottenere dei buoni risultati, per trovare lavoro. Ci vuole formazione, ci vuole l’esperienza giusta da lasciare sul foglio di carta (digitale e non), ma stendere un buon sommario delle proprie esperienze può fare la differenza.

Sei d’accordo? Tu hai già creato il tuo documento? Hai trovato lavoro grazie al tuo curriculum o è stato inutile? Aspetto la tua opinione e le tue esperienze nei commenti.

Riccardo Esposito

Sono un webwriter freelance, aiuto le aziende e gli imprenditori a comunicare online. Mi occupo di nuove tecnologie, social media, scrittura online. Il mio motto? Il mio regno per un post.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*