Esercitazione con il foglio rosa: chi paga in caso di incidente?

L'esercitazione con il foglio rosa è necessaria per prendere la patente: ma di chi è la colpa in caso di incidente? Dell'istruttore o del principiante?

esercitazione con il foglio rosa

L’esercitazione di guida con un genitore è uno dei momenti fondamentali nella vita di ogni 18enne prima di prendere la patente. Dopo la consegna del foglio rosa infatti è possibile guidare con, al proprio fianco, una persona che abbia la patente da almeno 10 anni e non più di 65 anni di età. Ma di chi è la colpa in caso di incidente durante un’esercitazione con il foglio rosa? Del principiante o di chi è seduto al suo fianco?

assicurazione auto

Esercitazione con il foglio rosa: individuare il colpevole

Mettiamo caso che l’automobilista in erba decida di mettersi al volante e viaggiare senza tutor al suo fianco. Se dovesse essere fermato dalla Polizia la sanzione è una multa che può raggiungere i 1600 euro. Se ciò accade durante le esercitazioni di una scuola guida, ad essere sanzionato non sarà solo il principiante, ma anche l’istruttore.

Nel caso di un sinistro la situazione si fa un po’ più complessa: la Polizia Municipale ha il dovere di interrogare sia il principiante che l’istruttore e, proprio quest’ultimo, sarà costretto a rispondere dell’accaduto laddove abbia dato istruzioni errate al suo alunno o che sia intervenuto in modo non idoneo per impedire l’incidente.

Se invece il principiante svolge la guida in compagnia di un genitore, quest’ultimo diventa in automatico il responsabile dell’incidente, a meno che non riesca a dimostrare che il sinistro è avvenuto per ragioni indipendenti dalla sua volontà.

Esercitazione con il foglio rosa: chi paga in caso di incidente?Esercitazione con il foglio rosa: chi paga in caso di incidente? http://bit.ly/2casuae via @6sicuro

Esercitazione con il foglio rosa: per cominciare

Evitare gli incidenti è possibile, se sai come fare. I miei consigli sono pochi e semplici, ma ti aiuteranno a non trovarti in brutte situazioni:

  • se sei insicuro esercitati il più possibile. Mettersi in strada non è un gioco da ragazzi ed è meglio farlo con la massima sicurezza;
  • esercitati in aree libere dal traffico come zone industriali durante la sera o parcheggi di centri commerciali durante l’orario di chiusura;
  • segui i consigli del tuo “maestro”. Che sia l’istruttore o un genitore ti aiuterà a non farti prendere dal panico in caso di errore;
  • Una volta presa confidenza inizia a viaggiare sulle strade meno trafficate per poi aumentare la “difficoltà”.
Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*