Legge Bersani Assicurazione Auto

La legge Bersani (legge 40/2007) permette di assicurare un ulteriore veicolo, nuovo o usato, partendo dalla classe di merito CU di un veicolo già in nostro possesso oppure di un familiare convivente.

Ad esempio, il figlio neopatentato, anziché partire dalla classe di ingresso 14, può assicurare la propria nuova auto usufruendo della classe bonus/malus del padre. La stessa cosa può fare la moglie che acquista un’auto per sé e adotta la classe bonus malus del marito.

Questa facoltà deve essere espressamente richiesta all’atto della stipula del contratto di assicurazione, e ne verrà lasciata traccia sul certificato di attestazione di rischio.

Come usufruire della “Legge Bersani”?

Per poter usufruire della Legge Bersani (legge 40/2007) sono necessarie alcune condizioni fondamentali:

  • la polizza assicurativa da cui ereditare la classe di merito deve essere attiva.

  • l’agevolazione è valida soltanto per i nuovi contratti, ovvero per le auto, nuove e usate, appena acquistate e mai assicurate dal nuovo proprietario.

  • il proprietario del veicolo da assicurare e quello già assicurato devono coincidere, oppure il veicolo di cui si vuole ereditare la classe di merito deve essere intestato a un parente convivente (padre, madre, fratello etc, risultanti dallo Stato di Famiglia)

La legge non è utilizzabile da aziende, il veicolo da assicurare e quello già assicurato devono entrambi essere intestati ad una persona fisica

La classe di rischio si trasferisce solo tra stesse tipologie di veicoli: auto-auto, moto-moto. Non si può ad esempio fare un trasferimento auto-moto.

E’ anche importante sapere che:

  • Non è necessario stipulare il contratto presso la stessa compagnia del veicolo dal quale si eredita la classe di merito. La compagnia della polizza già in vigore è tenuta a rilasciare l’attestato di rischio, con il quale si possono chiedere preventivi anche ad altre compagnie.

  • Un incidente su di un veicolo NON ha effetti su un eventuale veicolo che goda della sua classe “ereditata” e viceversa.

  • Le compagnie assicurative applicano tariffe diverse a seconda che la classe di merito sia “vera” oppure “ereditata”, questa procedura non è assolutamente vietata dalla legge e potrebbe in parte annullare il risparmio per il contraente, quindi conviene sempre confrontare la tariffa di una nuova polizza con o senza applicazione della Legge bersani.

Quanto utilizzi il nostro sistema di comparazione, sarà sufficiente selezionare “Prima assicurazione per un’auto nuova con Decreto Bersani” oppure “Prima assicurazione per un’auto usata con Decreto Bersani” e compilare i campi successivi con i dati riferiti alla polizza di cui vuoi ottenere la classe.

Per completare la procedura, sarà infine necessario inviare, oltre alla normale documentazione, anche il duplicato dell’attestato di rischio di cui si adotta la classe (il proprio o del familiare convivente) e lo stato di famiglia.

Per maggiori informazioni

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Stategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

14 Commenti

  1. Avatar
    Paola agosto 10, 2015

    Salve vorrei sapere se è vero che si perde il diritto di usufruire del decreto bersani se il veicolo non viene assicurato entro tre mesi dall’acquisto. Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni agosto 11, 2015

      Ciao Paola,
      il decreto Bersani si attiva (su richiesta) all’atto di stipula dell’assicurazione per cui, da quanto scrivi, i 3 mesi non hanno significati di scadenza.

      Rispondi
  2. Avatar
    grorgia agosto 13, 2015

    Ciao sono straniera e o preso il patente di un anno come posso fare per pagare meno la assicurazione posso prendere la classe di un’altra persona grazie mille.

    Rispondi
    • Avatar
      Salvatore Russo agosto 18, 2015

      Ciao,
      in questo post abbiamo indicato tutte le condizioni per usufruire della classe di un parente.

      Rispondi
  3. Avatar
    gerardo agosto 24, 2015

    ciao sono Gerardo volevo chiedervi se posso trasferire la mia assicurazione a mia moglie.
    e se mia moglie la potrebbe utilizzare l,auto del padre.

    buona giornata e grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni agosto 25, 2015

      Ciao Gerardo,
      Ti elenco tutti i casi che rispondono alla tua domanda:
      – Se tua moglie acquista una nuova auto puoi “trasferire” la tua assicurazione;
      – Se acquista l’auto del padre e il padre non è nello stesso stato di famiglia, può “trasferire” l’assicurazione;
      – Se vuoi semplicemente cambiare il contraente (quindi intestare il contratto a tua moglie anziché a te senza veicoli nuovi) puoi farlo

      Rispondi
  4. Avatar
    Chiara agosto 27, 2015

    C’è un limite d’età per poter usufruire del decreto Bersani?
    Inoltre dopo quanto tempo posso cambiare residenza dopo la stipula del contratto d’assicurazione?
    Grazie mille

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni agosto 28, 2015

      Ciao Chiara,
      Non c’è un limite per usufruire del decreto Bersani e puoi cambiare residenza quando vuoi.

      Rispondi
  5. Avatar
    erlis agosto 27, 2015

    salve ho una domanda da farlo io adesso abito con mio fratello e lo uso la legge Bersani, la mia( Domanda é se mio fratello cambia residenza.. io lo posso sempre usare la legge Bersani oppure devo cominciare da capo?

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni agosto 28, 2015

      Ciao Erlis,
      Una volta che hai fatto un usufruito della legge Bersani, rimane per sempre. Tuo fratello può uscire dallo stato di famiglia e non cambia nulla.

      Rispondi
  6. Avatar
    Giuseppe Sala agosto 28, 2015

    Salve.
    Mia moglie vorrebbe acquistare un’auto nuova in aggiunta a quella che ha già (che verrebbe più usata da nostra figlia, ma la cui proprietà ed assicurazione non staremmo a cambiare…).
    La sua auto attuale è in classe 1 da più anni, ma ha un incidente con colpa 5 anni fa.
    Anch’io sono in classe 1 da più anni, ma senza alcun incidente.
    Ho fatto una simulazione facendo due diversi preventivi per l’auto nuova con la stessa assicurazione, in un caso indicando di voler ereditare la classe della vecchia auto di mia moglie e nell’altro di voler ereditare la classe della mia auto.
    Siccome nel secondo caso risparmierebbe circa 150 euro, ovviamente preferirei optare per la seconda ipotesi.
    Faccio notare che tutti i punti che lei ha indicato nel suo articolo sono soddisfatti, ma io temo che l’assicurazione potrebbe rifiutare la cosa perché mia moglie ha un suo attestato di rischio.
    Situazione che in tutti gli articoli che ho trovato sul web non viene mai discussa…
    Che ne pensa?

    Grazie, saluti.

    Giuseppe

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni agosto 31, 2015

      Ciao Giuseppe,
      innanzitutto complimenti per il confronto/analisi effettuato. In merito al tuo commento puoi sicuramente utilizzare la tua CU 1 senza sinistri sull’auto nuova e la compagnia non potrà eccepire nulla perché non ha rilevanza il fatto che la moglie abbia già un attestato di rischio.

      Rispondi
  7. Avatar
    Federico settembre 02, 2015

    Salve,
    a fine ottobre mi arriva l’auto nuova e il proprietario sarò io e non mio papà come adesso. L’assicurazione quindi dovrò intestarla a me però vorrei mantenere la stessa classe di mio papà facendo ricorso alla legge Bersani visto che abitiamo assieme. L’auto che ho adesso però la rientro in concessionaria per l’acquisto del nuovo. Ho letto che questa legge si può usare solo se si assicura un’auto in più oltre a quella già assicurata che quindi dovrebbe restare in casa per essere utilizzata. Ho capito male io o è veramente così?
    Grazi mille.
    Saluti, Federico.

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni settembre 03, 2015

      Ciao Federico,
      Hai capito bene perché. Per attuare il decreto Bersani, la polizza “madre” deve essere viva e attiva al momento della nascita della “figlia”: se l’auto del padre viene venduta nel momento in cui compri quella nuova, automaticamente la polizza del padre cessa di esistere e perciò non è possibile fare il Bersani.
      La soluzione è che l’auto del padre venga “venduta” il giorno dopo l’acquisto di quella nuova in modo da far coesistere le due polizze. Fatta la polizza nuova, si può poi disdettare quella vecchia.

      Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*