Vasocottura: come cuocere con i vasetti di vetro

La vasocottura è una tecnica salutare che consente di cuocere gli alimenti direttamente all'interno di vasetti di vetro. Scopriamo come applicare questa tecnica e come realizzare alcune facili ricette.

vasocottura

Vasocottura: cos’è e con quali alimenti è indicata

La vasocottura è una tecnica antica di preparazione del cibo che sta tornando prepotentemente in uso, grazie soprattutto ad alcuni reality show culinari che ne hanno mostrato le caratteristiche durante alcune prove a cui sono stati sottoposti i concorrenti. Con la vasocottura è possibile cuocere gli alimenti direttamente in vasetti di vetro utilizzando il microonde, il forno tradizionale, la tecnica “bagnomaria” e addirittura la lavastoviglie!

La vasocottura è particolarmente adatta per il pesce (che cuoce velocemente) e per le carni che, cuocendo nel loro liquido, rimangono morbide e saporite. Attenzione a non usare questa tecnica per cuocere i funghi: si sprigionerebbero delle tossine che rimarrebbero compresse all’interno del vaso invece che disperdersi come avviene con la cottura tradizionale.

In generale, la vasocottura permette di mantenere intatti i profumi e i sapori degli alimenti (soprattutto delle verdure), senza dispersioni di alcun tipo: all’apertura dei vasi sentirai sprigiornarsi tutto il profumo degli ingredienti.

Vasocottura: i vasetti di vetro

Per la vasocottura è necessario utilizzare dei vasetti di vetro che non abbiano dei tappi con parti metalliche, soprattutto se si intende sfruttare il forno a microonde o quello tradizionale. In commercio sono disponibili dei vasi di vetro creati appositamente per questo tipo di cottura, dotati di tappo in vetro, mentre è possibile utilizzare i ganci di chiusura di alcuni vasi (per esempio quelli della Bormioli) perché non creano problemi nel microonde. Per la cottura a bagnomaria o in lavastoviglie è possibile usare vasi con chiusure di ogni tipo.

La tecnica della vasocottura

La tecnica della vasocottura prevede, innanzitutto, l’inserimento degli alimenti all’interno dei vasi. Dopo averli inseriti si chiude ermeticamente il vaso con l’apposito coperchio e lo si pone in cottura. Al termine della cottura, i vasi possono essere riposti e conservati anche per 15 giorni grazie all’effetto sottovuoto che si crea durante la cottura.

Per consumare gli alimenti è necessario inserire i vasi nel microonde per 3 minuti a 800 W: il vapore generato dalla microonde farà sollevare il tappo  e l’interno sarà pronto per essere consumato. Ecco alcuni consigli per cuocere in base allo strumento che utilizziamo.

Vasocottura con forno a microonde

Inserisci il vaso del forno a microonde e imposta il termostato su 700-800 W per 5-7 minuti, a seconda della ricetta e degli ingredienti scelti. È necessario porre attenzione ad utilizzare vasi e tappi adatti all’uso nel microonde (leggi bene le istruzioni allegate ai vasi): alcune aziende, come la Bormioli, realizzano tappi con parti metalliche che utilizzano una lega adatta all’uso del microonde. Chiedi conferma al negoziante o all’azienda produttrice.

A bagnomaria

Inserisci i vasi in una pentola contenente acqua bollente e poni degli stracci tra un vaso e l’altro per impedire che, con l’ebollizione dell’acqua, i vasi sbattano gli uni contro gli altri, rischiando di rompersi. Prosegui infine la cottura per circa 10 minuti (più sminuzzerai il cibo prima di inserirlo nei vasi e più sarà veloce la cottura).

Con il forno tradizionale

Inserisci i vasetti in forno a una temperatura variabile tra 60° e 150°, utilizzando la funzione “ventilato” sulla base degli ingredienti che avete deciso di utilizzare. Ricordati di porre i vasi in un contenitore con dell’acqua (quindi non direttamente sulla griglia del forno) e cuoci per circa 15 minuti.

In lavastoviglie

Poni i vasi in lavastoviglie prima di avviare un normale ciclo di lavaggio: potrai così sfruttare il calore generato dai lavaggi ad alte temperature e dall’asciugatura. Si tratta di un metodo di cottura ecologico che sfrutta il tempo del lavaggio delle stoviglie, permettendo così di risparmiare energia.

Vasocottura: come cuocere con i vasetti di vetroVasocottura: come cuocere con i vasetti di vetro http://bit.ly/29uVPaH via @6sicuro

Vasocottura: alcune semplici ricette

Con la vasocottura è possibile cuocere pesce, carne, verdure, ma anche la pasta fresca. Vediamo alcune ricette.

Ricetta dolce – Il creme caramel

Ingredienti:
  • 350 g latte intero;
  • 150 g panna;
  • 3 uova intere + 1 tuorlo;
  • 85 g zucchero semolato;
  • 1 bacca di vaniglia;
  • Aroma al rum;
  • 12 g buccia d’arancia o aroma di arancia;
  • 1 pizzico di sale.

Preparazione: metti in un pentolino latte, panna, aroma al rum e la bacca di vaniglia aperta in due (da cui avrai raschiato i semini). Spegni il fuoco quando il composto avrà iniziato a bollire e lascia intiepidire il latte. Ora Miscela uova e tuorli con lo zucchero.

Filtra il latte e versalo sulle uova: con un colino togli eventuali bolle presenti in superficie. Prendi dei vasetti piccoli e versa il composto per circa tre dita, chiudi e poni i vasi su una teglia che riempirai con acqua fredda fino al livello del creme caramel. Metti la teglia con l’acqua e i vasetti in forno caldo a 140 gradi circa per circa 40 minuti. Guarnisci con del caramello prima di servire.

Verdure in vasocottura

Vuoi preparare un’ottima giardiniera? Con la vasocottura sarà veloce, ma soprattutto il risultato sarà gustoso e profumato.

Ingredienti:

  • 2 carote;
  • 1/2 peperone giallo;
  • 1/2  peperone rosso;
  • 1 cipolla di tropea grande;
  • 2 coste di sedano;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • 1 cucchiaino di zucchero;
  • 1 grattata di pepe;
  • 2 cucchiai di aceto di mele;
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva.

Preparazione: lava le verdure e taglia le più dure in pezzi più piccoli e quelle più morbide in pezzi più grandi. In una ciotola inserisci l’aceto e fai sciogliere il sale. Aggiungi poi le verdure e l’olio e mescola. Inserisci le verdure nel barattolo, senza superare la metà del vasetto.

Chiudi il barattolo e cuoci per 5 minuti al microonde a 700/800 watt. Lascia raffreddare il barattolo e ponilo in frigorifero per un giorno. Al momento di servire, metti il vaso nel microonde per 2 minuti, così che il vapore generato sblocchi il tappo eliminando l’effetto sottovuoto.

Ricetta per la vasocottura  in microonde

Se la tua intenzione è quella di creare una pietanza con la tecnica della vasocottura, ecco una ricetta rapida da fare in microonde: le zucchine ripiene.
Ingredienti:

  • 4 zucchine rotonde;
  • 100 grammi di riso Carnaroli;
  • 100 grammi di prosciutto cotto;
  • 60 grammi di parmigiano grattugiato;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • foglie di basilico;
  • olio evo qb;
  • sale e pepe qb

Preparazione: prendi una zucchina e tagliala a dadini; taglia la calotta delle altre quattro zucchine e svuotale dell’interno. Sala l’interno delle zucchine e ponetele capovolte su un colapasta, affinché perdano l’acqua. Lessa il riso in acqua salata per circa 10 minuti. Prendi una padella e ponetevi un cucchiaio d’olio e lo spicchio d’aglio intero e fatevi rosolare la zucchina a dadini, fino a quando perderà il liquido. Unisci il riso scolato dopo aver eliminato l’aglio e mescola. Fai intiepidire il composto di riso e zucchine e unisci il prosciutto cotto tritato, il parmigiano e il basilico tritato.

Riempi le zucchine scavate con il composto di riso e trasferisci ogni zucchina in vaso di vetro con tappo a gancio. Versa un cucchiaino di olio su ogni zucchina, chiudi il vaso e poni un vaso alla volta nel microonde a 800W per 6 minuti.

Ricetta con il pesce

Ecco una ricetta valida per cuocere tutti i tipi di pesce (il numero di persone adatto è 4):

  • 800 g pesce;
  • olio aromatico;
  • verdure a piacere;
  • pomodorini;
  • peperoncino;
  • basilico;
  • qb sale fino.

Preparazione: salta le verdure in un leggero soffritto e ponile nel vasetto da cottura con il pesce e tutti gli ingredienti. Se le verdure risultassero troppo asciutte, aggiungi un cucchiaio d’acqua. Chiudi il vaso e cuoci a bagnomaria a sobbollitura per 15-20 min.

E tu hai mai provato la vasocottura?

Sonia Milan

Formatrice, consulente di comunicazione digitale, copywriter, storyteller e blogger.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*