Come mettere i tuoi risparmi al sicuro?

Mettere i propri risparmi al sicuro sembra, oggi, impossibile. Banche in default, investimenti in continua perdita sono solo alcune delle situazioni che favoriscono un clima di insicurezza. Ma è possibile mettere al sicuro i propri risparmi, vediamo come.

risparmi al sicuro

Un tema, quello della sicurezza dei propri risparmi, da sempre capace di attirare estremo interesse e che trova in questa particolare contingenza ancor più rilevanza ed attenzione. Sapere scegliere la giusta realtà e la più idonea forma d’investimento non è più un vantaggio, ma una concreta necessità che spinge i cittadini ad essere sempre più informati. Non tutte le Banche sono infatti uguali e soprattutto in grado di dare le giuste garanzie.

Nonostante i tanti dubbi va detto che esistono ancora Istituti di Credito sicuri e che questi rappresentano la via migliore per tutelare e far fruttare i propri risparmi.

Il caso di Banca IFIS

Non mancano gli esempi positivi dicevo. Tra i tanti, quello di Banca Ifis rappresenta uno dei più interessanti, grazie ad una serie di elementi che la rendono tra le più sicure del panorama italiano. Specializzata nella filiera del credito commerciale, del credito finanziario e del credito fiscale, registra da diversi esercizi un basso livello di sofferenze e un trend in continua crescita.

Ma al di là del modello di business sono i risultati finanziari del primo semestre 2016 a parlare: grazie ad un utile netto pari a 39 milioni di euro, un ratio totale fondi propri (Total Own Funds Capital Ratio) pari al 15,4% e soprattutto un CET1 pari al 15,4% (il livello minimo richiesto dalla BCE è il 7%), Banca Ifis può essere considerata come una delle banche italiane più solide.

Risparmiare in modo redditizio e sicuro: rendimax

Come detto, il clima di incertezza dell’ultimo periodo riveste la scelta del “chi” (Istituto) e del “come” (la forma) depositare i propri risparmi di un valore sempre più fondamentale. La priorità è sempre la stessa: far coesistere un elevato grado di sicurezza e la possibilità di far rendere tali risparmi. Un binomio che non è affatto facile da riscontare.

È su questa direzione che nasce rendimax di Banca Ifis, un Conto Deposito pensato per offrire un elevato rendimento a privati, imprese e procedure fallimentariUn “salvadanaio” che dà un senso diverso alla necessità di accantonare somme per spese future e che diventa realmente strumento per far fruttare i risparmi.

Diverse soluzioni in grado di offrire, nella versione vincolata, un tasso nominale annuo lordo dal 2,15% dei tre anni, al 2,60% dei cinque, passando per il 2,30% dei quattro anni. Agli interessanti valori, rendimax aggiunge altri plus come:

  • l’assenza di spese;
  • il bollo a carico della banca per tutto il 2016;
  • un servizio clienti a disposizione per rispondere a tutte le richieste via telefono, mail e social network;
  • un’app ricca di servizi.

Potremmo riassumere la serietà di rendimax in alcuni punti focali:

  • Banca Ifis è solida, e questo permette di dormire sonni tranquilli;
  • la qualità del servizio è elevata e non ti troverai mai abbandonato a te stesso;
  • c’è un alto rendimento;
  • non ci sono costi;

Non male vero?

rendimax: perché i tuoi risparmi sono al sicuro

Prima di spiegarti le caratteristiche di rendimax, capiamo il perché è tra i più sicuri sul mercato italiano.

Il vero valore aggiunto sono i rendimenti elevati e la sicurezza, perché è questa a divenire reale valore aggiunto. Alla solidità di Banca Ifis, i clienti rendimax possono contare sulla certezza che il capitale depositato non può essere utilizzato in strumenti finanziari derivati, evitando possibili pericoli ed esposizioni a investimenti rischiosi.

Da segnalare è anche la semplicità del processo di apertura del conto deposito: in pochi passaggi è possibile attivare gratuitamente rendimax scegliendo la soluzione di risparmio più adatta alle proprie esigenze.

rendimax

Conto deposito vincolato di rendimax

rendimax prevede diverse forme di tutela per i tuoi risparmi grazie ad alcune formule di conto deposito vincolato.  Tutte garantiscono molteplici plus come:

  • nessuna spesa e bollo a carico della Banca
  • sicurezza grazie al CET1 del 15,4%
  • servizio clienti sempre disponibile tramite diversi canali di comunicazione
  • 20 vincoli attivabili contemporaneamente

Inoltre è possibile scegliere tra due diverse soluzioni di liquidazione:

  • First, liquidazione anticipata: interessi liquidati su rendimax Libero una volta attivato il vincolo.
  • Top, liquidazione posticipata: interessi liquidati alla fine del trimestre secondo il calendario solare e la scadenza del deposito.

Tra le offerte del conto deposito vincolato è possibile scegliere tra:

  • Vincolato a 3 anni: con un tasso nominale annuo lordo 2,15%
  • Vincolato a 4 anni: con un tasso nominale annuo lordo 2,30%
  • Vincolato a 5 anni: con un tasso nominale annuo lordo 2,60%
Come mettere i tuoi risparmi al sicuro?Come mettere i tuoi risparmi al sicuro? http://bit.ly/1KEI08X via @6sicuro

La promozione: “rendimax per Te”

Abbiamo poco fa parlato delle soluzioni a medio-lungo termine, tuttavia rendimax Vincolato offre la possibilità di scegliere scadenze anche più brevi: da 30 giorni a 2 anni. Dal 12 settembre al 11 novembre 2016, la soluzione Vincolato Top (liquidazione degli interessi posticipata) con scadenza a 18 mesi offre un rendimento promozionale: dal consueto 1,75% si passa al 2,00% annuo lordo.

Possono aderire alla promozione le persone fisiche, le aziende e le procedure concorsuali: chi è già cliente potrà attivare i vincoli con il tasso promozionale; chi non è ancora cliente dovrà aprire rendimax, attendere qualche ora affinché il conto sia operativo, ed effettuare uno o più vincoli. Attualmente non vi sono altri conti deposito sul mercato che offrono un tasso così elevato per la scadenza 18 mesi, motivo in più per approfittare dell’occasione.

rendimax: la carta di pagamento

Come ogni conto deposito che si rispetti, anche Rendimax ha la sua carta di pagamento gratuita. Riservata ai privati che si affidano a Banca Ifis, la carta rendimax non prevede alcun canone e, per i pagamenti POS, le operazioni sono gratuite ed illimitate sia nel nostro paese che all’estero. Inoltre sono previsti anche 5 operazioni gratuite mensili per i prelievi su sportelli BANCOMAT/CIRRUS.

Dispone della tecnologia Contactless, ovvero per i pagamenti con importo inferiore a 25 € basta avvicinare la carta al lettore, senza digitare nessun codice segreto per avviare la transazione. Come si attiva? Semplice: dopo aver ricevuto carta e PIN basterà andare nel menù della tua Area Riservata e seguire le istruzioni a video.

Avremo modo nei prossimi articoli di presentare altre soluzioni sicure per i tuoi risparmi. Come diciamo sempre il confronto delle soluzioni offerte dal mercato e la ricerca di informazioni è l’unico modo di scegliere il meglio.

Matteo Pogliani

Toscano di nascita ma lombardo di adozione, ho cominciato a parlare prestissimo non ho più smesso. Oltre ad essere blogger mi occupo di comunicazione web, in particolare in ambito social media

Commenti Facebook

6 Commenti

  1. Avatar
    GIANCARLO febbraio 10, 2016

    assisi si trova la banca IFIS ? VORREI CONTATTALLA GRAZIE

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro febbraio 11, 2016

      Ciao Giancarlo,
      Banca Ifis non c’è ad Assisi, ma puoi contattare la sede a questo numero: 0415027511

      Rispondi
  2. Avatar
    Mariana giugno 22, 2016

    Più vicino a Roma dove si trova la banca Ifis?

    Rispondi
  3. Avatar
    Carlo giugno 24, 2016

    nel comprensorio ceramico di Sassuolo (MO) esiste una filiale IFIS?

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*