Come organizzare un matrimonio: tutti i consigli!

Come organizzare un matrimonio

L’Istat ha rilevato che nel 2011 in Italia sono stati celebrati 204.830 matrimoni e – nello specifico – 12.870 in meno rispetto al 2010. Una tendenza che si è accentuata negli ultimi 4 anni  in tutte le regioni, parallelamente alla crescita dell’età media: gli uomini, infatti, decidono di sposarsi a 34 anni e le donne a 31.
Tuttavia, il mondo è bello perché è vario e, a dispetto di tutte le statistiche, c’è ancora chi al matrimonio non rinuncia, pur in età avanzata o, addirittura, in seconde nozze. Dedichiamo, quindi, questo articolo a tutte le coppie romantiche che leggono il blog di 6sicuro, regalando loro una serie di consigli per organizzare la cerimonia dei sogni… senza sorprese!

Programmare le nozze: dove e quando

Ok, avete aspettato anni e il fatidico momento è arrivato: siete al settimo cielo e sposereste il/la vostro/a lui/lei anche domani… eh no, fermi un attimo: sembrerà incredibile, ma dovrete scegliere la chiesa o il municipio con buon anticipo, almeno 10-12 mesi prima della data d’interesse, per essere sicuri che gli orari combacino anche con la disponibilità del ristorante o della location (con catering annesso).

Non è raro, infatti, dover peregrinare alla ricerca di un “sì, c’è spazio per voi” o scoprire che un’altra coppia ha scelto proprio lo stesso giorno.

<<Clicca qui e TWITTALO>>
Come organizzare un matrimonio: tutti i consigli! http://bit.ly/Zu7lV3 via @6sicuro

Informatevi sui documenti necessari (specialmente se intendete sposarvi in una zona diversa da quella d’appartenenza) e prendete appunti: preparare un matrimonio è piuttosto stressante e la vostra memoria potrebbe vacillare. Un’idea carina e low cost per ambientare le vostre nozze?

Un bel matrimonio country: chiesetta in campagna e agriturismo. Desiderate una cornice indimenticabile? Il FAI – Fondo Ambiente Italiano consente di affittare una delle sue suggestive locations.

Prevenire gli imprevisti con un’assicurazione

Una volta individuato il locale giusto per voi, non dimenticate di verificare alcuni importanti dettagli: l’edificio è a norma di sicurezza? Ha uscite d’emergenza funzionanti, estintori, accessi per persone con disabilità? C’è un orario limite entro cui abbandonare la sala per evitare un sovrapprezzo?

Quali sono le modalità di pagamento e, soprattutto, cosa accade in caso di annullamento?

Per stare tranquilli, la soluzione ideale è sempre quella di stipulare una polizza a copertura di eventuali inconvenienti che potrebbero rovinare il giorno più bello della vostra vita. A questo punto, potrete dedicarvi con serenità alla scelta degli abiti e alla lista degli invitati cui inviare la partecipazione.
Per facilitare la vita a carissimi amici lontani, una buona idea è prenotare un alloggio in zona: molti locali stipulano convenzioni convenienti con alberghi vicini, che potranno così applicare tariffe agevolate ai vostri ospiti.

matrimonio

3 mesi prima: i dettagli che fanno la differenza

La data si avvicina, la prima prova d’abito è andata, la location è stata prenotata. Manca la parte più divertente, ma anche impegnativa: scegliere gli addobbi floreali, il fotografo e l’accompagnamento musicale (se il locale che avete scelto non offre questo servizio incluso nel prezzo). Confrontare diverse soluzioni prima di scegliere è opportuno e vivamente consigliato: anche in questo caso un’assicurazione può rivelarsi molto utile per difendersi da eventuali inadempienze dei fornitori.

Per risparmiare potete cercare giovani musicisti esordienti o chiedere aiuto al vostro vecchio amico DJ. Il servizio fotografico più apprezzato è lo stile reportage: dinamico e spontaneo. Fiori e musica devono rispecchiare l’ambiente in cui sono inseriti: toni soft per locali eleganti, colore e allegria per una location rustica. In ogni caso, è sempre una questione di buon gusto!

2 mesi prima: vicini al traguardo

È arrivato il momento di scegliere le bomboniere: per evitare musi lunghi di mamme/suocere che, in questi casi, hanno volentieri qualcosa da dire… stupite tutti con dei ricordi originali e utili: le bomboniere solidali. Basta scegliere l’organizzazione non profit del cuore e ordinare la quantità desiderata di scatoline in cartoncino, sacchettini o pergamene: eviterete le solite ciotole/cornici/candele ecc. e sarete felici perché il ricavato andrà a sostegno di un progetto che voi stessi avrete deciso di promuovere.

<<Clicca qui e TWITTALO>>
Come organizzare un matrimonio: tutti i consigli! http://bit.ly/Zu7lV3 via @6sicuro

A questo punto potrete concentrarvi  sul menù e spedire gli inviti. La sistemazione dei tavoli avviene un paio di settimane prima del matrimonio: cercate di mantenere la calma, anche questo potrebbe essere motivo di discussione… ed è qui che dovete sfoderare tutta l’abilità strategica possibile per creare un tableau senza effetti collaterali!

Il giorno del “sì” è arrivato

Potete iniziare a sognare il viaggio di nozze! Sono sempre più numerose le coppie che decidono di inserirlo tra i possibili regali della lista (ogni invitato potrà acquistare una quota), ma potete anche optare per un viaggio in auto totalmente fai-da-te: ideale per chi detesta le visite guidate e preferisce organizzare le sue giornate in libertà. Non rimane che farsi belli e sorridere: è il giorno del vostro matrimonio, auguri!

Chiara Casablanca

Sono una comunicatrice sociale, copywriter e digital PR freelance. Studio strategie, scrivo, promuovo, creo iniziative di sensibilizzazione e workshop per aziende, professionisti, organizzazioni non profit.

Commenti Facebook

1 Commento

  1. Avatar
    Maria De Gaudo marzo 11, 2016

    Un matrimonio è sempre un passo importante. Noi abbiamo scelto di cominciare la nostra nuova vita salvandone un’altra, comprando le candele di Emergency e regalandole come bomboniere dopo averle presentate agli invitati poggiate su tavoli allungabili (la cerimonia è stata intima). Molto apprezzate!

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*