Utili consigli per sfruttare al meglio la lavastoviglie

Lavastoviglie

Pensiamoci: magari abbiamo l’auto elettrica, leggiamo tutti i giorni i quotidiani sul nostro iPad, scarichiamo qualunque tipo di app per facilitare la vita quotidiana, ma… laviamo ancora i piatti a mano. Eppure, le lavastoviglie di ultima generazione sono sempre più innovative, realizzate per consumare meno energia (e anche meno acqua) rispetto al lavaggio “tradizionale”. Se non ne avete ancora una, quindi, o intendete sostituire la vostra, acquistate senza indugi uno dei nuovi modelli e avrete un valido aiuto quando necessario.

  • La “classe A” dimezza i costi

Come avviene per altri elettrodomestici, tipo lavatrice e frigorifero, acquistare una lavastoviglie di classe A, in particolare la classe A+++, permette di ridurre notevolmente i consumi (per un ciclo di lavaggio più lungo si possono consumare 1,8 kWh di energia contro i 2,5 kWh dei modelli di vecchia generazione). Inoltre, grazie ai diversi programmi disponibili, quando piatti e bicchieri non sono numerosi o eccessivamente sporchi, si può scegliere il cosiddetto “ciclo economico” che scalda l’acqua a circa 55° invece di 65°, con un risparmio energetico del 20%, e ne utilizza solo la quantità necessaria, senza sprechi. Scegliendo un modello alimentato direttamente con acqua calda (grazie al collegamento con lo scaldabagno a gas), ridurre i consumi è ancora più semplice.

  • Accorgimenti utili per un utilizzo ottimale

– Scegliete una lavastoviglie adatta alle specifiche esigenze (il modello standard è da 12 coperti)
– Evitate il prelavaggio e l’asciugatura automatica delle stoviglie: risparmierete tempo  e denaro.
– Pulite regolarmente i filtri (almeno ogni 5 lavaggi) e utilizzate il sale per prevenire la formazione del calcare (basta inserirlo nell’apposito contenitore)
– Utilizzate la lavastoviglie solo a pieno carico e sfruttando i cicli economici.
– Prima di inserire i piatti in lavastoviglie, servitevi di una spugnetta per sciogliere a mano le incrostazioni più difficili: potrete dire addio alle eccessive quantità di detergente nell’apparecchio (abitudine che, a lungo andare, rischia di aggredire colore e brillantezza di servizi di porcellana e bicchieri)
– Per asciugare rapidamente ed evitare il formarsi di cattivi odori, basta aprire lo sportello alla fine del lavaggio: consumerete il 40% in meno di energia.

Tra i moderni modelli di lavastoviglie possiamo menzionare Electrolux Techna Green RealLife® TT802 di Rex. Tra le sue funzionalità più innovative c’è l’opzione Green: a fine lavaggio la lavastoviglie si spegne automaticamente, con un risparmio energetico del 25% (annullando il pericolo “stand-by”). Inoltre, la sua grande vasca XXL aiuta a posizionare senza difficoltà piatti per pizza, pentole, pirofile, tegami extra-large e bicchieri di forma insolita.

Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

1 Commento

  1. Avatar
    Prezziweb it gennaio 22, 2015

    Ho trovato utilissima l’invenzione del terzo cassetto superiore, quello per le posate. I comparatori di prezzi come prezziweb.it sono utilissimi ad individuare i modelli dotati del cassetto grazie a motori di ricerca e categorizzazione sempre più precise.

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*