Nel presente sito 6sicuro fa uso di cookies al fine di fornire una migliore esperienza di navigazione all'utente. Potrebbero essere presenti, inoltre, cookies di terze parti. Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi l'informativa .
Confronta Gratis le Migliori Assicurazioni Online
6sicuro > Garage > pneumatici > Gomme termiche d’estate: conviene?
Confronta 18 assicurazioni

Gomme termiche d’estate: conviene?

01 giugno 2012 | In: Cerchi e Pneumatici | Tags:

Gomme termiche d'estate: si può?

Siamo in estate, le temperature si alzano, e non tutti sostituiscono le gomme invernali con quelle estive, magari perché vogliono “finirle” prima di comprare un nuovo set di pneumatici, oppure per semplice svogliatezza.

Vediamo quali sono i possibili pro e contro nell’utilizzare la propria auto con pneumatici invernali anche d’estate.

Maggiore usura del pneumatico. La mescola delle gomme termiche è adatta per la guida a basse temperature, ma si deteriora molto con l’asfalto arroventato. Le lamelle del battistrada, con il caldo, subiscono una maggiore usura, e di conseguenza le gomme hanno una durata minore in termini di chilometri effettuati.

Problemi di stabilità e tenuta. Con il caldo estivo tende ad aumentare l’aria all’interno del pneumatico. Aumentando la pressione della gomma, diminuisce la superfice a contatto con l’asfalto, e di conseguenza l’aderenza e la stabilità del veicolo.

Più consumo di carburante. Pressione del pneumatico più alta e deterioramento, determinano anche maggiore consumo di carburante.

Problemi in frenata. Lo spazio d’arresto del pneumatico invernale è più lungo rispetto a quello estivo: sicuramente è un po’ più pericoloso viaggiarci.

In realtà, le gomme invernali piuttosto usurate, in termini di profondità del battistrada, equivalgono quasi a degli pneumatici estivi nuovi.

A favore, inoltre, c’è da dire che tenere pneumatici invernali d’estate ha senso se questi devono essere portati a termine, e se c’è la previsione di acquistarne un treno nuovo nell’autunno successivo. In questo modo, si rinvia l’acquisto di gomme estive all’anno successivo, risparmiando notevolmente.

Inoltre, la legge non vieta di tenerle, ma regola soltanto i casi in cui sono obbligatorie. Attenzione però! La legislazione impone un limite minimo allo spessore del battistrada (1,6 mm), per cui potreste essere multati non perché avete gomme invernali, ma perché queste potrebbero essere troppo usurate.

Ne è fortemente sconsigliato l’uso, invece, se hanno pochi chilometri e si ha intenzione di utilizzarle anche per l’inverno successivo.

avatar

Profondo conoscitore del web e Blogger/Editor per diverse realtà editoriali, Simone Moriconi si occupa di marketing, e-commerce e comunicazione (online e offline), offrendo i suoi servizi di consulenza ad aziende, organizzazioni e persone

Commenti Facebook
10 Commenti
  1. avatar

    Mi piacerebbe sapere se qualcuno a già comprato la Ssang Yong Korando 2.00 Gpl, per dirmi quanti chilometri si percorrono con un litro.
    GRAZIE della risposta del bollo

  2. avatar

    La legge dal 2014 permette di usare gli pneumatici invernali (M+S) d’estate solo se questi presentano un codice velocità pari o superiore a quello riportato a libretto per quella misura (sia che sia una misura “estiva” sia che a libretto sia riportata come M+S).
    In tutti gli altri casi dopo il 15 maggio si è fuorilegge

  3. avatar

    IO MI CHIEDO:E’ NORMALE CHE LA MIA AUTO CON GOMME DA LIBRETTO-H-PUò FARE 193 KM ORARI,MENTRE CON GOMME M&S INVERNALI CODICE-T- SONO FUORILEGGE XCHE’ CONSIDERATE DECLASSATE?MA SE IN AUTOSTRADA LA VEL.MAX CONSENTITA E’ 130 KM/ORA……QUANDO MAI POSSO ESSERE A RISCHIO?

  4. avatar

    Io ho una panda 4×4 multiget ho le gomme termiche, sul libretto c’è scritto m+s 86t e va bene sono in regola ora da Maggio in poi

  5. avatar

    … un grosso problema è dato dal fatto che alcune misure di M+S sono praticamente introvabili nel codice di velocità corretto indicato sul libretto, per cui ci si è costretti ad optare per il codice di velocità inferiore, inutilizzabile d’estate anche se la vettura a quella velocità massima proprio non ci arriva!!! Premetto che da sempre monto invernali nella brutta stagione ed all’occorrenza le ho portate anche d’estate principalmente per una ragione di economia ma aiutando così anche l’ambiente.

    • avatar

      Ciao Giorgio,
      per le M+S da quello che so io è sempre così, ecco perché diamo per scontato che siano sempre da tirare via d’estate.

  6. avatar

    Tante inesattezze. Il doppio treno inverno + estate ha un senso economico se si percorrono molti km x anno utilizzando anche strade veloci come le autostrade. Per quanto riguarda le prestazioni ogni pneumatico in sede di progettazione e sviluppo e’ un compromesso sempre: non esiste il pneus perfetto sogni situazione. In altre parole utilizzare pneus “invernali “anche in estate anche con temperature di 40° non influisce sul comportamento dello pneumatico sia in sicurezza che in durata. La principale differenza tra gli pnues e’ il confort che e’ migliore con quello estivo. Su strade innvate e’ ovvio che lo pneus invernale e’ indispensabile.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Preventivo Assicurazione
Cerca nel Blog Assicurazioni
Cerca Assicurazione Auto
Ultimi Post Blog Assicurazioni
 
Google Plus
newsletter assicurazione
Iscrizione
NEWSLETTER
Segui 6Sicuro su Facebook Segui 6sicuro assicurazione su Google+ Segui 6sicuro in Twitter Iscriviti al Feed 6sicuro assicurazioni