Gestire le spese? Ci pensa un’app del telefono!

App gestione spese

Le nuove tecnologie hanno reso più semplice e divertente la nostra vita: possiamo acquistare un biglietto aereo tramite pc, verificare la situazione meteo sul telefonino e sfogliare una rivista con un tablet.  Tutte azioni nemmeno immaginabili fino a pochi anni fa. Ebbene, oggi possiamo fare di più: utilizzare uno smartphone per pianificare la spesa quotidiana.

Come? Semplice: basta scaricare una tra le numerose apps realizzate appositamente.

Si tratta di applicazioni utilissime, alcune disponibili solo per iPhone e iPad, altre anche per Android, che hanno lo scopo di aiutare i consumatori a gestire i consumi e risparmiare sugli acquisti confrontando i prezzi. L’esigenza nasce non solo per abbigliamento e accessori, ma soprattutto per prodotti alimentari e casalinghi, distributori di benzina, compagnie di viaggio. Oltre ad individuare le offerte più convenienti, è necessario saper bilanciare entrate e uscite in base alla propria capacità, per non ritrovarsi “in panne” senza rendersene conto.

A tal proposito è nata, proprio recentemente, aMoney: un’app per iPhone e iPad che, in pochissimi giorni, è entrata nella top 100 delle applicazioni più acquistate. La sua interfaccia intuitiva e personalizzabile aiuta a tenere a mente le spese effettuate (pensiamo, come sempre, al carburante, alla pizza con gli amici, alle ricariche telefoniche, ai cosmetici…): si possono annotare tutti gli acquisti e le spese, visualizzare le statistiche e salvarle sul pc, semplicemente inviando un pdf per e-mail.

Un’app Android apprezzata sembra essere Faccio la spesa, che si propone come strumento di salvataggio per tutti coloro che dimenticano a casa la lista dei prodotti da acquistare e hanno difficoltà a gestire applicazioni in lingua inglese. L’app, infatti, è in italiano e offre la possibilità di inserire la quantità di articoli da comprare con il calcolo automatico dell’importo totale, l’opportunità di scattare foto ai prodotti direttamente dall’app e reperire informazioni tramite nome, marca, codice a barre. Anche in questo caso si può inviare la lista della spesa alla propria casella e-mail o per sms.

A proposito di messaggini, un altro servizio interessante è SMS Consumatori, che consente di ricevere gratuitamente via sms informazioni sui prezzi dei principali prodotti agro-alimentari. Basta digitare il nome del prodotto, ad esempio “pomodoro”, e inviare il messaggio. Ecco cosa è possibile scoprire:

  • Prezzo medio nazionale all’origine e all’ingrosso (aggiornato settimanalmente)
  • Prezzo medio di vendita al Nord, al Centro e al Sud (con aggiornamenti giornalieri)

Il progetto è promosso dal Ministero delle politiche agricole e forestali e rileva i prezzi al consumo di oltre 80 prodotti alimentari più diffusi, tra frutta, verdura, carne e pesce, seguendo la stagionalità e l’effettiva disponibilità nei punti vendita.

Servizi del genere non risolveranno certo la vita, ma possono essere un valido supporto per orientare le nostre scelte quotidiane e acquisire maggiore consapevolezza.

Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*