LED o laser? Ecco come saranno i fari del futuro

Led o laser?

L’innovazione nel settore dell’auto non conosce limiti. Oltre alle soluzioni ad aria e ai carburanti a impatto zero, si sta lavorando molto su innovazioni stilistiche d’avanguardia, che porteranno le auto ad avere linee sempre più futuristiche e un minore impatto energetico.

E’ il caso dei fari laser. Vediamo cosa sono e come saranno utilizzati nelle auto del futuro.

Nei fari Led la luce è un’immagine dinamica che viene gestita da un software che ne decide l’intensità e la forma. I Led non richiedono manutenzione e durano moltissimo: praticamente, hanno una durata infinita, in quanto non si fulminano e non perdono colore nel tempo.

Nonostante i Led siano tutt’ora montati sulle vetture di alta fascia (come Audi e Mercedes), si sta già cercando di fare ulteriori passi avanti per l’illuminazione delle vetture.

Il laser invece è in grado di emettere un fascio di luce mille volte più intenso rispetto ai Led: questo perchè le luci al laser producono un fascio luminoso di circa 170 lumen per kW, contro i 100 della tecnologia a Led. Inoltre, la luce laser è monocromatica: cioè è composta da un’unica lunghezza d’onda in grado di fornire un fascio di raggi luminosi paralleli di elevata luminanza. La luce laser viene convertita, tramite un materiale al fosforo, in un fascio diffuso, senza dispersioni e con una tonalità più chiara. La luce che ne risulta è bianca e brillante e molto gradevole alla vista: maggiore visibilità e maggiore sicurezza su strada.

Inoltre, se l’illuminazione a Led già permetteva un notevole risparmio energetico rispetto alle classiche lampadine o ai fari allo xeno, i proiettori al laser garantiranno ancora minore consumo di energia e, quindi, di carburante.

L’innovazione dei fari a laser è importante anche per le luci posteriori, soprattutto per i fendinebbia. Audi sta sviluppando delle soluzioni per la prossima TT, che avrà fendinebbia laser che creano coni di luce soltanto nel momento in cui il raggio entra a contatto con un vapore. In questo modo, il fendinebbia non darà fastidio ai veicoli che seguono (come accade ora), ma sarà perfettamente visibile nelle situazioni di nebbia più intensa.

Il fatto che i diodi laser siano molto più piccoli dei Led, poi, apre tutta una serie di nuove opportunità di styling per le auto del futuro, che avranno linee ancora più avveniristiche e carrozzerie sempre più all’avanguardia. E’ quello che sta sperimentando BMW sul futuristico i8 concept.

Insomma, nel settore automotive l’innovazione tecnologica cresce a ritmi serrati, e si stanno già provando le soluzioni che diventeranno di “massa” tra diversi anni.

Simone Moriconi

Profondo conoscitore del web e Blogger/Editor per diverse realtà editoriali, Simone Moriconi si occupa di marketing, e-commerce e comunicazione (online e offline), offrendo i suoi servizi di consulenza ad aziende, organizzazioni e persone

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*