Conti correnti on-line: ecco dove si risparmia

Conti correnti online

Aprire un conto corrente on-line presenta numerosi vantaggi rispetto alle soluzioni tradizionali, in quanto tutte le operazioni possono essere gestite via internet, senza doversi recare agli sportelli. Anche le statistiche lo dicono: sono oltre 17 milioni gli italiani che vi ricorrono, con un incremento dell’11% rispetto al 2011.

Vediamo quali sono i vantaggi e dove si risparmia nell’aprire un conto corrente on-line.

  • Non c’è bisogno di recarsi allo sportello.

Tutte le operazioni relative al conto si possono gestire direttamente dal proprio computer o dallo smartphone: controllo del saldo, lista dei movimenti, invio di bonifici e giroconti, pagamento di bollettini… basta un click e l’operazione è fatta!

  • Non ci sono orari e limiti di tempo.

Le operazioni nel conto corrente on-line possono essere effettuate 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, accedendo all’area clienti del sito della propria banca. Questo consente di non essere legati agli orari di apertura e chiusura della banca e poter gestire i propri risparmi anche di sera e nei weekend.

  • Risparmio economico sulla gestione del conto.

In genere, i conti correnti on-line non prevedono alcun tipo di costo di gestione. L’unica spesa cui potrebbero essere soggetti è quella relativa all’’imposta di bollo (34,20 €) che va versata per giacenze superiori ai 5.000 €. Alcune banche, per incentivare l’apertura del conto, si caricano anche di questa tassa.

  • Risparmio economico sulle operazioni.

Il pagamento di bollette, l’invio di bonifici, l’estratto conto, sono tutte operazioni i cui costi sono molto inferiori rispetto ai conti correnti tradizionali, e in qualche caso addirittura gratuiti. E’ compresa anche la ricezione dei documenti via email (lista movimenti, conferma avvenuto pagamento ecc.), per poterli archiviare e tenerne traccia. On line si possono pagare anche tasse universitarie e fare ricariche telefoniche.

  • Servizi aggiuntivi gratuiti.

La maggior parte dei conti correnti online offre una carta prepagata a costo zero, che può essere ricaricata direttamente online. Inoltre, alcune banche forniscono gratuitamente il servizio di notifica via sms, che permette di tenere sotto controllo in tempo reale le proprie spese, tramite messaggi sul cellulare. Alcuni istituti hanno puntato anche sul mobile banking: scaricando un’app si possono effettuare tutte le operazioni dallo smartphone, compresa la ricerca degli ATM più vicini usando il sistema di geolocalizzazione.

Gli unici svantaggi sono relativi al fatto che non ci si può interfacciare direttamente con una persona per chiarire i dubbi relativi al conto stesso (per cui ci si può sempre recare a uno sportello) e la (remota) possibilità di cadere nella trappola di frodi informatiche, cosa che può scoraggiare gli utenti meno esperti. Esistono comunque dei sistemi cosiddetti “anti-phishing”, che servono a proteggere il pc dall’accesso illegale a informazioni personali.

In sostanza, aprire un conto corrente on-line è vantaggioso per chi sa usare bene il pc (ovviamente), per chi ha poco tempo a disposizione e orari che non coincidono con quelli delle banche. E in generale per tutti quelli che vogliono risparmiare sui costi di gestione.

E voi che ne dite? Preferite gestire un conto corrente in maniera tradizionale o fare tutto on-line?

Simone Moriconi

Profondo conoscitore del web e Blogger/Editor per diverse realtà editoriali, Simone Moriconi si occupa di marketing, e-commerce e comunicazione (online e offline), offrendo i suoi servizi di consulenza ad aziende, organizzazioni e persone

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*