Allie rende l’auto intelligente: la prova in auto

Allie

Nel mondo moderno le informazioni sono tutto ed essere informati dagli oggetti che ci stanno più vicini sembra una tendenza diffusa e ormai imprescindibile. Gli “smart objects” o oggetti avanzati sono la nuova tendenza: case che pensano e ci avvertono se si bagnano i vetri, sveglie che ci dicono le ultime news e il nostro oroscopo, frigoriferi che fanno la spesa da soli. Sono solo alcune delle diavolerie inventate per “facilitarci” la vita.

Non poteva mancare a questa rivoluzione degli “oggetti intelligenti”: Allie, un dispositivo pensato da Allianz per migliorare la sicurezza e offrire innovativi servizi per gli automobilisti. Il gadget tecnologico consiste in una scatolina nera che, applicata alla porta OBD-II disponibile in ogni auto all’interno dell’abitacolo, comunica tutta una serie di informazioni con noi attraverso un comodo pannello di controllo. Visualizzabile sia sul web che sullo smartphone.

Dopo aver verificato sul sito del produttore se l’auto fosse compatibile è bastato fare una veloce ricerca per trovare forum in cui si indicava il punto esatto a cui collegarsi. Nel mio caso trovare la porta di connessione è stato abbastanza semplice: era sotto il cruscotto chiusa da uno sportellino.

Questa scatola “magica” possiede al suo interno un GPS, un modulo GSM e sensori di movimento in grado di percepire velocità e impatti e comunicarli con una centrale operativa disponibile 24 ore su 24. Per i più distratti di noi che si scordano dove l’hanno parcheggiata. Ho un sacco di amiche che perdono la loro auto nei parcheggi dei centri commerciali ed esiste la funzione per farsi geolocalizzare l’auto e ritrovarla. In verità questa funzione è stata pensata più per ritrovare il veicolo rubato che per i distratti della spesa compulsiva.

<<TWITTALO>>
Allie rende l’auto intelligente: la prova in auto http://bit.ly/11nXaE3 via @6sicuro

Dal punto di vista assicurativo è una vera manna: in caso di sinistri è attivo il servizio “Report incidente” con cui si può avere un report, avente valore legale, sulla dinamica in cui è rilevata posizione, dinamica, velocità e accelerazione al momento dell’impatto. Un’ottima reportistica nel caso di sinistri controversi per stabilire come sono andate le cose e facilitare le assicurazioni nello stabilire chi è il danneggiato.

Per utilizzare questi servizi bisogna installare l’applicazione sul proprio smartphone (Android, iOS), che permette di impostare e sapere tutta una serie di parametri e offre i seguenti servizi:

Cosa offre Allie:

  • Ti permette di ricevere soccorso in caso di guasto o incidente, in modo automatico o su tua richiesta. E ti assiste anche in caso di furto
  • Tiene traccia dei tuoi viaggi e li riassume in report
  • Quando non sei a bordo localizza la posizione della tua auto
  • In caso di incidente, crea un report sulla dinamica dell’evento
  • Segnala sul tuo smartphone se chi sta usando la tua auto sta superando la velocità preimpostata
  • Ti avvisa se la tua vettura è stata messa in moto o spostata

A parte i servizi di tracciamento percorsi – sempre utile per capire quanta strada facciamo e come ottimizzarla – una funzione utile, come ricordavo sopra, è quella del trovare la propria auto; spesso quando vado in una grande città trovo utile che mi si ricordi dove ho messo l’automobile, anche solo per trovare la strada più breve a raggiungerla. I servizi di soccorso e furto non ho potuto, per fortuna, sperimentarli: all’iscrizione al servizio vengono richiesti tutti i dati in modo da fornire alle autorità competenti o al soccorso stradale le informazioni utili per localizzare l’auto, come colore e targa. Questo verrà utile se siamo nell’impossibilità di parlare.

Quanto costa

Il prezzo di Allie parte da 129 euro per la versione base ed è acquistabile sul sito e nelle catene della Grande Distribuzione.

I servizi offerti sono inclusi per due anni in abbonamento, alcuni dei quali a pagamento tramite l’acquisto di crediti e successive ricariche. A questi servizi si possono aggiungerne due ulteriori come Allie Plus e Allie Max. Consentono di ottenere soccorsi stradali inclusi, l’assistenza in caso di furto con la localizzazione dell’auto in tempo reale e l’avviso se il veicolo si muove quando non si è a bordo.

Conclusioni

Il servizio è molto utile e il costo è allineato a quello che offre. Dal punto di vista assicurativo dà un vantaggio importante in caso di incidente ed è un oggetto che può rendere molto più sereni i genitori di figli a cui prestano l’automobile o che sono in ansia perché rientrano tardi alla sera.

Riccardo Scandellari

Informatico, giornalista e consulente marketing per i nuovi media. Si occupa di progetti di Web Marketing per NetPropaganda s.r.l.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*