Pay TV: meglio Sky, Mediaset Premium o Netflix?

Le offerte della Pay TV sono ormai infinite, ma che servizio scegliere? Qual è il migliore tra Sky, Mediaset Premium e Netflix? Quali i costi di ognuno? Scopriamo tutte le offerte di questi colossi.

pay tv

Pay TV: un po’ di storia

Dal canale unico alle reti private alla Pay TV all’IPTV. Un’evoluzione della fruizione dell’offerta televisiva che ha cambiato le abitudini degli italiani nel corso della seconda metà del secolo scorso. La televisione a pagamento giunge nello Stivale agli inizi degli anni ’90, con la nascita della piattaforma Tele+. A fargli concorrenza, qualche anno dopo, arriva Stream Tv, prima della fusione di entrambe che dà vita sul satellitare a Sky Italia nell’estate del 2003.

Nel 2005 scocca il momento del digitale terrestre, con Mediaset Premium e La7 Cartapiù a farsi concorrenza. Quest’ultima, poi, viene ereditata da Dahlia Tv nel 2009, a sua volta costretta a chiudere i battenti nel 2011. La pay tv del Biscione, invece, continua tutt’ora a operare sfidando apertamente la piattaforma di Murdoch a colpi di esclusive, tra cui la oramai famigerata Champions League per tre stagioni.

A questi due modelli si è aggiunta negli ultimi anni una terza via, ovvero quella legata all’IPTV: uno dei primi esperimenti in tal senso fu proposto da Telecom Italia con Cubovision, ora Timvision, con Sky Online e Infinity come piattaforme concorrenti. Un mercato in graduale espansione, che ha indotto il colosso statunitense Netflix a sbarcare anche nel nostro Paese a ottobre 2015, con l’obiettivo di vendere i propri abbonamenti a una famiglia su tre entro il 2022.

I numeri della Pay TV

La crisi e le difficoltà economiche attraversate da un numero consistente di italiani ha portato a una riduzione degli abbonamenti: l’obiettivo dei 10 milioni è un ricordo lontano, tuttavia uno zoccolo duro è stato mantenuto, permettendo alla pay tv di resistere. Al termine del 2015 Sky poteva contare su circa 4,7 milioni di abbonati, respingendo l’assalto di Mediaset Premium, non riuscita a sfondare il tetto dei 2 milioni con 1,9 milioni di fruitori.

Da verificare ancora il dato di Netflix, su cui si potrebbe cominciare ad avere un’idea precisa nei prossimi mesi, anche se il +64% segnato da TimVision all’inizio dello scorso anno potrebbe lasciare presupporre uno spostamento dell’attenzione della frangia più tecnologica degli italiani (giovani in primis) verso l’IPTV, magari favorito dai prezzi attualmente più bassi.

Sky, Mediaset Premium e Netflix: offerte a confronto

Sky

Partiamo da Sky che, in questo momento, offre i seguenti pacchetti:

  • Sky Tv + Sky Famiglia + Sky HD a 19,90 € anziché a 30,90 € per i primi 12 mesi;
  • Sky Tv + Sky Famiglia + Sky Cinema + Sky HD a 29,90 € anziché 45,90 € sempre per il primo anno (stesso prezzo con Sport o Calcio al posto di Cinema, seppur in questi due casi l’offerta originaria è di 44,90 €);

Il pacchetto completo costa 57,90 € con 3D e On Demand inclusi.

Mediaset Premium

Mediaset propone, sino al 31 maggio, tutto a 19 € con i seguenti pacchetti:

  • Serie&Doc, Cinema, Infinity;
  • Serie&Doc, Serie A&Sport;
  • Serie&Doc, Calcio&Sport;
  • Serie&Doc, Cinema, Infinity, Calcio&Sport.

Smart Cam, Premium Play (ovvero, il servizio on demand) e HD sono inclusi.

Netflix

La neonata concorrente garantisce un mese gratuito di prova, dopodiché si può attivare uno tra i seguenti pacchetti:

  • base a 7,99 €;
  • lo standard a 9,99 €;
  • il premium a 11,99 €.

La differenza tra le tre offerte è legata all’utilizzo dell’alta definizione (si può arrivare sino a UltraHD, pur dipendendo dal tipo di connessione e dal dispositivo su cui si usufruisce del servizio) e al numero di schermi su cui si può guardare Netflix contemporaneamente (da un minimo di 1 a un massimo di 4).

Pay TV: meglio Sky, Mediaset Premium o Netflix?Pay TV: meglio Sky, Mediaset Premium o Netflix? http://bit.ly/1PUc7be via @6sicuro

Pro e contro

Sky

si distingue per l’eccellenza del segnale con parabola e per alcuni servizi come il 3D. Il palinsesto, seppur privato della Champions League, offre una vasta gamma di programmi e prodotti di intrattenimento rivolti alle esigenze e agli interessi di tutti. Ottima qualità a fronte di una spesa comunque elevata, per godere interamente dell’offerta proposta.

Consigliato a chi non si fa scrupoli sul prezzo e non vuole perdersi nessuna anteprima sportiva o cinematografica. 

Mediaset Premium

Quest’anno punta sulla Champions League e su un costo al momento inferiore rispetto al listino prezzi proposto dalla piattaforma di Murdoch. Se con il completamento della copertura nazionale del segnale in digitale terrestre uno scoglio è stato quasi del tutto superato, l’offerta rimane comunque meno ampia rispetto a Sky. Cosa non da poco è che, per funzionare, non serve una parabola o una connessione internet. Mediaset sfrutta solamente il digitale tramite uno slot per l’inserimento della scheda.

Consigliato in particolar agli amanti del calcio ma anche a famiglie che, grazie ad una spesa contenuta, possono usufruire di un pacchetto completo per tutti i gusti.  

Netflix

Mira ad attirare pubblico con prezzi inferiori rispetto alle due piattaforme televisive, anche se in Italia il palinsesto risulta momentaneamente più scarno rispetto a quelle che erano le aspettative nutrite dal cyberpubblico. La notizia del raddoppio delle produzioni originali nel 2016 può rappresentare un punto di forza da sfruttare in modo intelligente.

Consigliato agli appassionati di serie TV o a chi usa Internet in modo costante. Netflix non prevede sport al suo interno ma presenta una selezione di prodotti in costante aggiornamento.

Gianluca Rubino

Al servizio della comunicazione dal 2007 in numerose vesti: redattore, blogger, conduttore, speaker, addetto stampa, autore per format. Due interessi: trasmettere informazioni e lanciare messaggi capaci di catturare l’attenzione di una comunità. Un auspicio: divertirmi nel farlo. Con le parole provo a stupirmi per non instupidirmi, dovendolo dire con un aforisma. Ritengo che l'attitudine al sacrificio sia il più efficace strumento per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*