Legge di Bilancio 2018: le novità della manovra

Blocco dell'aumento dell'IVA, incentivi per l'assunzione dei giovani fino a 35 anni, più risorse per il reddito di inclusione: ecco tutte le novità contenute nel ddl sulla Legge di Bilancio 2018.

legge di bilancio 2018

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge sul Bilancio di previsione dello Stato per il 2018. Le novità della manovra sono diverse e toccano pensioni, lavoro e lotta alla povertà.

Legge di Bilancio 2018: risorse per lavoro e lotta alla povertà

Il disegno di legge sulla Legge di Bilancio 2018 è stato approvato lunedì 16 ottobre dal Consiglio dei Ministri. Il testo dovrà essere esaminato dal Parlamento e la versione definitiva arriverà nelle prossime settimane.

La manovra vale circa 20 miliardi e interviene su diversi aspetti: introduce incentivi per il lavoro dei giovani, stanzia risorse a favore delle imprese che fanno investimenti e introduce importanti misure di contrasto all’evasione fiscale. La novità più attesa e già annunciata nelle scorse settimane è il blocco dell’aumento dell’IVA.

Legge di Bilancio 2018: le novità della manovraLegge di Bilancio 2018: le novità della manovra http://bit.ly/2zhZD9X via @6sicuro

Legge di Bilancio 2018: le principali novità

Le novità contenute nella Legge di Bilancio 2018 sono numerose:

  • vengono neutralizzate le clausole di salvaguardia: questo significa che non ci saranno i temuti aumenti dell’IVA e delle accise;
  • viene stabilito il blocco degli aumenti per i tributi e le addizionali locali;
  • viene introdotta una decontribuzione per le assunzioni dei giovani fino a 35 anni: i datori di lavoro del settore privato che assumeranno con un contratto a tutele crescenti ragazzi con meno di 35 anni di età (per le trasformazioni dei contratti di apprendistato in contratti a tutele crescenti non ci sono limiti di età) usufruiranno di uno sconto contributivo del 50% per i primi 3 anni;
  • viene potenziato il reddito di inclusione, con nuove risorse stanziate a favore delle famiglie in difficoltà;
  • viene esteso l’ambito di applicazione della fatturazione elettronica e dello split payment;
  • viene prorogata la norma “nuova Sabatini” che promuove gli investimenti delle PMI;
  • viene ampliata la platea dei beneficiari dell’APE sociale donna e dell’APE a tempo determinato;
  • viene confermato anche per il prossimo anno il Bonus Cultura di 500 euro per i diciottenni
  • vengono stanziati i fondi per il rinnovo del contratto dei dipendenti statali.
Luana Galanti

Ho una laurea specialistica in Consulenza e direzione aziendale e, da sempre, un legame indissolubile con le parole scritte. Le mie due anime – quella creativa e quella pragmatica – si confondono nel mio lavoro di web writer e business writer freelance.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*