Catene da neve: obbligo, prezzi e come montarle

Le catene da neve possono risolverti molti problemi nei mesi freddi, aldilà dell'obbligo di averle a bordo in alternativa alle gomme termiche. Vediamo i prezzi e le misure, come si montano e quando si usano. Le catene da neve ragno fanno al caso tuo? E l'omologazione?

catene da neve

Catene da neve: quanto le conosci?

Nei mesi freddi, tratti di strada ghiacciata o forti nevicate possono sorprenderti quando sei alla guida. Inoltre c’è l’obbligo di montare gomme termiche o di avere a bordo le catene da neve. Nel primo caso se ne può occupare il tuo gommista, ma le catene come si montano?  E i prezzi, le misure, l’omologazione? Conosci le catene a ragno?

Ora chiariamo tutto.

Obbligo catene da neve: l’alternativa alle gomme invernali

Le catene da neve sono il dispositivo più “antico” per guidare sulla neve. Inventate nel 1904, sono rimaste più o meno invariate da allora, anche se sono state ovviamente migliorate.

catene da neve

Oggi sono l’alternativa al montaggio di gomme termiche nei mesi freddi: nel nostro paese è obbligatorio equipaggiarsi di gomme invernali oppure avere le catene da neve a bordo.

La legge impone il cambio di gomme il 15 novembre salvo ordinanze regionali che indicano diversamente, ma per conoscere tutti i dettagli ti consiglio l’articolo Cambio gomme: cosa fare all’arrivo dell’inverno

Ti ricordo subito che con le catene da neve montate non devi superare i 50 km/h e devi toglierle quando ti trovi su strade in buone condizioni.

Come montare le catene da neve

Prima di tutto devi sapere che le catene da neve vanno utilizzate solo quando la strada è innevata e/o ghiacciata. Oppure per risolvere situazioni particolari come salite rese impegnative da neve o ghiaccio, cumuli di neve o quando nemmeno le gomme termiche permettono un’aderenza sufficiente.

In caso di forte nevicata o gelata, è meglio montare le catene da neve prima di partire da casa con l’automobile. Se sei già in viaggio, ricordati questi punti prima di mettere le mani sulle gomme:

  1. accosta a bordo strada cercando un punto dove la tua auto non disturba la circolazione;
  2. indossa il giubbino catarifrangente;
  3. indossa un paio di guanti.

Su quale asse montare le catene? Questo è un aspetto fondamentale, vediamo i casi:

  • auto a trazione anteriore: le catene da neve vanno sulle ruote anteriori;
  • auto a trazione posteriore: le catene vanno montate sulle ruote posteriori;
  • auto a trazione integrale: in questo caso le catene devono essere montate sull’assale dove viene esercitata in prevalenza la coppia motrice. Tuttavia la cosa migliore è consultare il libretto d’istruzioni dell’auto prima di procedere con l’installazione.

Il montaggio delle catene da neve passo per passo

Vediamo ora tutti i passaggi:

  1. sgroviglia le catene ed estendile;
  2. appoggia a terra la catena e falla scivolare dietro la ruota dell’auto fino a recuperare il sostegno quando sarà passato dall’altra parte. Quando avrai le due estremità, potrai utilizzare il fermo per bloccarle. Formerai un cerchio che avvolgerà tutta la gomma;
  3. aggancia le varie componenti della catena in modo tale da avvolgere la ruota;
  4. tira il cavo colorato per tendere le catene e stringerle sulla gomma;
  5. i nuovi modelli di catene si stringono subito bene. Ma, nel caso tu abbia delle catene da neve più vecchie, che vanno tese due volte, o le non le abbia strette del tutto, percorri qualche metro e stringi di nuovo fino a farle aderire bene allo pneumatico.

Per toglierle basterà sganciare i cerchi e gli elastici fissati davanti.

Un ultimo consiglio: quando dovrai riporre le catene da neve di nuovo in garage, sciacquale con dell’acqua e asciugale. L’umidità e il sale le farebbero arrugginire molto presto.

Se vuoi consultare una guida approfondita e completa, dai un’occhiata all’articolo Come montare le catene da neve: la guida.

Catene da neve: i prezzi

Come si può intuire, i prezzi possono variare. Si va da qualche decina di euro fino ad alcune centinaia di euro per mettere le catene a vetture che non sono catenabili.

Se parliamo di modelli adatti ad automobili di fascia media, i prezzi più bassi si aggirano addirittura attorno ai 16,00 euro, ma i più alti possono raggiungere anche i 400 euro per catene a “ragno”.

Spendendo tra 50 euro e i 70 euro per catene di 9mm di diametro,  si portano comunque a casa prodotti affidabili e di buona qualità.

Per equipaggiare gli pneumatici di Suv, furgoni e Camper con catene a 16 millimetri, la cifra media da sborsare è di circa 90 euro.

Per quanto riguarda le auto non catenabili, la soluzione omologata è quella del trak e i prezzi di listino possono raggiungere anche i 400 euro. Una spesa consistente, ma comunque più bassa rispetto all’acquisto di un treno di gomme termiche.

Catene da neve: obbligo, prezzi e come montarleCatene da neve: obbligo, prezzi e come montarle http://bit.ly/2ho2IzA via @6sicuro

Catene da neve: le misure

Vediamo subito le misure che riguardano le maglie delle catene, quelle più commercializzate vanno da 9 a 16 millimetri, anche se si possono trovare maglie di 7 millimetri. Qualche consiglio:

  • se sai di dovere guidare spesso su molta neve e ghiaccio, scegli una maglia di almeno 12 millimetri;
  • se possiedi un SUV considera i 12 millimetri come misura di partenza;
  • scegli i 9 millimetri se devi guidare poco su strade invernali. Con questa misura limiterai le vibrazioni alla guida.

Per quanto riguarda le misure del diametro, la scelta va da 10 pollici a 19 pollici, ovviamente devi conoscere la misura delle gomme della tua auto prima di acquistare (cerca questo valore sulla spalla dello pneumatico).

Catene da neve omologate

Le catene da neve sono un dispositivo importante per la sicurezza stradale degli automobilisti. Devono garantire la massima presa sulla neve e sul ghiaccio, ma anche in condizioni di bagnato. In più devono assicurarti un’aderenza ottimale in queste rilevanti fasi di guida:

  • in partenza;
  • in salita;
  • in curva;
  • in frenata.

Le catene da neve che possono essere messe in commercio, secondo la normativa vigente, devono essere contrassegnate con il marchio UNI o equivalente, come il marchio ÖNORM V5117 per le catene prodotte all’estero.

In ogni caso, i produttori devono rifarsi alla norma UNI 11313, garantendo livelli di affidabilità, sicurezza e di informazione pari a quelli indicati.

Al momento la norma italiana alla quale i prodotti devono corrispondere è la Cuna NC 178-01, ma anche la ÖNORM V5117 (norma Austriaca). È un buon consiglio conservare la confezione delle catene e magari tenerla nel bagagliaio: può servire in caso di controllo delle forze dell’ordine per indicare l’omologazione.

I test ai quali sono sottoposte le catene da neve vengono effettuati sia in strada, in condizioni di neve e ghiaccio, che in laboratorio. I prodotti devono dimostrare resistenza a trazione, usura e corrosione.

Catene da neve ragno

Le catene da neve ragno (o trak) hanno un sistema esterno di ancoraggio quindi sono molto più semplici da montare rispetto alle catene tradizionali. Visto che non hanno dispositivi di fissaggio interni alla ruota, sono anche un’ottima soluzione per gli pneumatici delle vetture non catenabili.

Le catene da neve a ragno sono costituite da due parti principali: il sistema di ancoraggio e la catena.

Il sistema di ancoraggio, che ha la forma appunto di un ragno, si fissa al cerchio e fa presa sui bulloni, ma alcuni modelli sono dotati di un disco che va installato sul cerchio all’inizio dei mesi freddi e sul quale si agganciano le catene. Collegare le catene al sistema di fissaggio è un’operazione rapida e semplice.

Per il montaggio delle catene da neve a ragno non è necessario spostare l’auto per trovare il migliore posizionamento o per aggiustarne la tensione. Il meccanismo si posiziona perfettamente con facilità.

I vantaggi di queso tipo di catene sono elevati ma, come abbiamo visto, anche il loro prezzo.

Catene da neve o gomme termiche?

Abbiamo parlato molto delle catene da neve, ora vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi del loro utilizzo.

Catene da neve, i Pro:

  • il prezzo: con circa 70 euro si è in regola per l’obbligo invernale;
  • efficacia in condizioni estreme: permettono di affrontare discese e salite ripide sulle quali le gomme termiche potrebbero avere difficoltà, ad esempio sulle pendenze superiori al 10%.
  • utilità: le catene si usano solo quando servono. Nei periodi invernali sottoposti all’obbligo, ma comunque con strade in buone condizioni, basta averle nel bagagliaio.

Catene da neve, i contro:

  • condizioni di montaggio: capiterà ovviamente di doverle montare nel freddo, magari sotto una nevicata o anche di notte. Questo non succede con le gomme termiche che sono sempre al loro posto;
  • scomodità: potrebbe anche capitare di montare le catene per superare un tratto di ghiaccio e neve, per poi doverle smontare nei tratti di strada in buone condizioni.
  • comfort di guida: le vibrazioni prodotte dalle catene da neve sono fastidiose;
  • ruggine: spesso ci si dimentica di sciacquarle e, una volta arrugginite, si è tentati di comprarne di nuove.

Ma allora come scegliere?

Devi considerare bene la zona in cui vivi o comunque dove dovrai guidare d’inverno.

Abiti in zona di montagna? Meglio che tu abbia montate le gomme termiche e che ti porti anche le catene. Le gomme termiche ti garantiscono una buona aderenza in caso di neve e ghiaccio e un buon comfort quando la strada è in buone condizioni, mentre le catene da neve ti possono risolvere le situazioni più difficili.

Vivi in zone dove può nevicare? Utilizza le gomme termiche: potrai guidare bene sulle strade asciutte e non avrai problemi in caso di neve o ghiaccio.

Dalle tue parti non nevica mai? Tieni semplicemente le catene a bordo, le potrai esibire in caso di controllo. Se proprio dovesse verificarsi un evento meteorologico eccezionale, utilizzale.

Francesco Candeo

Dalla passione per i media agli studi in Comunicazione e Strategie di Comunicazione all'Università di Padova. Il mio lavoro è dare vita digitale alle migliori idee per raccontare in rete le persone e le loro attività. Realizzo i progetti di persona, oppure offro consulenze specifiche. Mi piace occuparmi anche di ciò che rende interessante il web: i contenuti.

Commenti Facebook

3 Commenti

  1. Avatar
    Domenico gennaio 15, 2017

    Io ho catene per raggio 17 le posso montare nel raggio 18? La domanda sembra un po sciocca ma non voglio fare questa spesa perche non li uso è SLO un occasione

    Rispondi
    • Avatar
      Francesco Candeo gennaio 18, 2017

      Ciao Domenico, per rispettare la norma UNI di riferimento (UNI 11313), sulla confezione delle catene sono riportati diversi dati. Tra questi dati c’è anche l’elenco delle misure degli pneumatici cui la catena è destinata e per i quali è stata progettata e testata.

      Controlla le indicazioni delle tue catene: se le misure non coincidono con quelle degli pneumatici, la norma non è rispettata e quindi si possono anche ricevere multe.

      Rispondi
  2. Avatar
    Luigi novembre 02, 2017

    Scusate la mia macchina monta gomme 195/55 r20 ed essendo una misura nuova (ad oggi è montata solo su scenic IV) non riesco trovarle facilmente. Ma sopratutto non riesco a capire se le catene classe 105 vanno bene. Esiste una tabella dove sono indicate le misure dei pneumatici compatibili in base alla classe delle catene?

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*