Canone Rai in bolletta: nel 2016 recuperati 420 milioni

Con l'arrivo del canone Rai in bolletta il tasso di evasione è passato dal 36% al 10%. Quasi mezzo milione di italiani ha pagato il canone 2016 pur non avendo una TV.

canone rai in bolletta 2016

420 milioni di euro: a tanto ammonta il canone Rai recuperato a seguito dell’introduzione dell’imposta sulla bolletta dell’energia elettrica. Lo scorso anno ha pagato il canone Rai il 41% in più delle famiglie rispetto al 2015.

Canone Rai in bolletta: l’evasione passa dal 36% al 10%

La scelta di inserire il canone Rai in bolletta si è dimostrata efficace nella lotta all’evasione fiscale. L’ex presidente ISTAT, Enrico Giovannini, ha illustrato al Ministero dell’Economia e delle Finanze i risultati ottenuti nel primo anno e contenuti nella “Relazione sull’evasione”.

L’indagine è stata fatta analizzando un campione di 28.000 famiglie. È emerso che, rispetto all’anno precedente, nel 2016 il 41% in più degli italiani ha pagato il canone Rai. In totale, gli evasori sono passati dal 36% del totale al 10%. In cifre, vuol dire che ci sono ancora 2,5 milioni di italiani che evita di pagare il canone.

Gli incassi sono aumentati di 420 milioni. Di questi, 280 milioni (i due terzi) sono andati alla Rai e il resto sono stati versati nelle casse dello Stato.

Canone Rai in bolletta: nel 2016 recuperati 420 milioni Canone Rai in bolletta: nel 2016 recuperati 420 milioni http://bit.ly/2xt9jgJ via @6sicuro

Canone Rai 2016: quasi 450.000 famiglie senza TV l’hanno pagato

Se da un lato ci sono 2 milioni e mezzo di famiglie che non pagano il canone nonostante dovrebbero, dall’altro lato c’è quasi mezzo milione di famiglie che l’ha pagato anche se non possiede una TV. Si stima infatti che gli italiani che hanno un televisore corrispondono al 96% delle famiglie. Circa un milione di famiglie non ha la TV e quindi non deve pagare il canone. Ma lo scorso anno sono state presentate solo 547.000 dichiarazioni di non possesso.

L’esenzione dal pagamento del canone per chi non ha la TV non è infatti automatica, ma va richiesta presentando un’apposita autocertificazione nella quale si dichiara di non possedere una TV. La dichiarazione va presentata ogni anno, entro le scadenze fissate dall’Agenzia delle Entrate.

Evidentemente, lo scorso anno quasi mezzo milione di italiani lo ha dimenticato o non si è informato per tempo e ha pagato comunque i 100 euro del canone Rai 2016, portando nelle casse della Rai e dell’Erario circa 40 milioni di euro non dovuti.

Luana Galanti

Ho una laurea specialistica in Consulenza e direzione aziendale e, da sempre, un legame indissolubile con le parole scritte. Le mie due anime – quella creativa e quella pragmatica – si confondono nel mio lavoro di web writer e business writer freelance.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*