Rc auto: cambio residenza, che fare?

Assicurazione auto: cambio di residenza

Assicurazione auto: cambio di residenza

La prima cosa da fare nel caso di cambio di residenza per aggiornare i documentati del proprio veicolo (certificato di proprietà o foglio complementare e carta di circolazione) è recarsi presso gli uffici del nuovo Comune di residenza con un documento di identità/riconoscimento in corso di validità, gli estremi della patente e delle targhe del veicolo, il modulo di richiesta in distribuzione presso il comune. Quest’ultimo documento, in particolare, avrà anche una parte da conservare insieme ai documenti di circolazione per gli eventuali controlli stradali, almeno fino all’arrivo per posta del tagliando di aggiornamento della carta di circolazione. Spetterà al Comune comunicare il cambio di residenza all’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) che spedirà al nuovo indirizzo di residenza un tagliando adesivo, da incollare sulla carta di circolazione, e invierà automaticamente la comunicazione del cambio di residenza al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

Per avere informazioni sullo stato della pratica è possibile contattare il numero verde 800.232323.

L’aggiornamento al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e il rilascio del nuovo Certificato di Proprietà

Sebbene l’aggiornamento sia stato correttamente ed ufficialmente eseguito e registrato, il certificato del certificato di proprietà (CdP) del veicolo o il foglio complementare continueranno a riportare il precedente indirizzo.

Nel caso in cui si voglia rendere visibile l’avvenuta variazione sul proprio Certificato di Proprietà (CdP), è possibile richiedere al PRA il rilascio del CdP aggiornato presentando il Certificato di Proprietà (CdP) oppure il foglio complementare, la nota di presentazione e una copia della carta di circolazione già aggiornata dagli Uffici provinciali della Motorizzazione Civile (oppure un documento sostitutivo che attesti il cambiamento di residenza).

Costi

La procedura di cambio di residenza per i veicoli può essere svolta da una delegazione dell’Automobile Club o a uno di studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto).

I costi sono cosi ripartiti:

  • 13,50 euro – emolumenti ACI;
  • 32,00 euro o 48,00 euro a seconda che si utilizzi come nota di presentazione il CdP o il modello NP3C;
  •  i costi per il servizio di intermediazione nel caso ci si avvalga dell’agenzia pratiche auto.
Rc auto: cambio residenza, che fare?
Rc auto: cambio residenza, che fare? http://bit.ly/1tQbpCz @6sicuro

Cambio di residenza e Rc auto

Il cambio di residenza deve essere sempre comunicato alla compagnia di assicurazioni poiché la residenza è indicata sul contratto e quindi è un dato che deve essere aggiornato. Inoltre incide sull’ammontare del premio (aumento o diminuzione del premio a decorrere dalla scadenza del contratto o della rata di premio successiva alla variazione). Verrà pertanto ricalcolato il premio della polizza e inviati i nuovi documenti.

Se non viene comunicato il cambio di residenza, in caso di incidente potrà verificarsi una liquidazione parziale, con riduzione proporzionata al maggior premio che si sarebbe dovuto pagare o addirittura un’azione di rivalsa totale da parte della Compagnia assicurativa nei confronti dell’assicurato.

Utilizzare la Legge Bersani

È possibile utilizzare la Legge Bersani per migliorare la classe di merito attraverso il cambio di residenza. Ad esempio, spostando la residenza da un parente è possibile “ereditare la classe di merito di un familiare convivente”. Ciò non significa pagare lo stesso premio assicurativo del parente/familiare (infatti il prezzo della Rc auto è determinato da molti fattori come le caratteristiche personali dell’assicurato, l’anzianità di patente, il numero di incidenti avuti nel passato, ecc.). Una volta “acquisita” la classe, nel caso in cui si fosse l’esigenza di cambiare nuovamente residenza la classe non sarà modificata perché ritenuta “Universale” (anche se alcune compagnie per malafede o incompetenza dissentono).

Nel caso in cui dopo la stipula della polizza l’assicurato voglia nuovamente ri-trasferirsi presso la precedente residenza, l’acquisizione della classe di merito potrebbe essere revocata in quanto la legge parla di “convivenza stabile” e un cambio repentino inficerebbe l’essenza. Pertanto è bene aspettare un arco di tempo “ragionevole” prima di cambiare nuovamente residenza (indicativamente 8-10 mesi anche se attualmente non esiste una legge che ne fissa i parametri).

Rc auto: come risparmiare se cambio residenza?

Avete cambiato residenza: niente paura! C’è solo un modo per risparmiare sicuramente: confrontare. Se la vostra Rc auto è in corso allora dovrete aspettare il cambio del premio, ma alla scadenza potrete rivalutare nuove compagnie attraverso il confronto, come su 6sicuro: il “70% dei nostri utenti risparmia fino a €800″!

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

24 Commenti

  1. Avatar
    nino novembre 15, 2014

    Attraverso il confronto sul vostro sito tutti gli abitanti della prov di Napoli rientrano nel 30% di quelli che non traggono benefici….paghiamo tutti un pizzo autorizzato dallo stato al cartello delle assicurazioni perchè i politici non vogliono inimicarsi chi unge i loro meccanismi.

    Rispondi
    • Avatar
      Salvatore Russo novembre 18, 2014

      Ciao Nino,
      ti sbagli, anzi una buona fetta dei nostri clienti è proprio nelle regioni maggiormente colpite dal caro RC auto.
      In Campania ad esempio la forbice tra prezzo più basso e quello più alto è molto più evidente che in Lombardia, si superano i 1.000 euro… Quindi pur pagando mediamente di più, si ha comunque la possibilità di risparmiare eseguendo un confronto delle tariffe.

      Rispondi
  2. Avatar
    anna giugno 05, 2015

    Ho cambiato casa e oggi ho residenza a posto in Savigliano provincia di Cuneo. devo inviare alla Genialloyd il certificato di residenza…deve essere in carta semplice o con marca da bollo? Se marca da bollo da quanto?
    Grazie e buona giornata!

    Rispondi
    • Avatar
      Salvatore Russo giugno 09, 2015

      Ciao Anna,
      non c’è bisogno della marca da bollo

      Rispondi
  3. Avatar
    vittorio agosto 19, 2015

    Salve,vorrei sapere se il cambio residenza và comunicato all’ assicurazione appena viene fatta la richiesta al comune o bisogna attendere l’arrivo dei tagliandi aggiornati???????

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni agosto 20, 2015

      Ciao Vittorio,
      C’è il cambio di residenza immediato per cui alla presentazione della richiesta al comune hai subito la conferma del cambio (entro due giorni).
      Al limite è il comune che te la toglie in un secondo momento se verifica della inadempienze ma, non essendo il tuo caso, è sufficiente comunicarlo dopo un paio di giorni dalla richiesta.

      Rispondi
  4. Avatar
    Simone settembre 10, 2015

    Buongiorno,
    ho stipulato una polizza con GenialClick con il mio vecchio indirizzo di residenza. Dopo aver finalizzato tutte le pratiche necessarie al cambio di residenza, il comune ha inviato un foglio provvisorio che attesta la mia nuova residenza ma ancora non ho ricevuto il talloncino adesivo da mettere nella carta di circolazione.

    Ho comunicato alla compagnia il cambio ed ho richiesto l’aggiornamento dei dati, ma tardano ad eseguire le operazioni necessarie (con il nuovo premio dovrebbero rimborsare circa 200 euro)…

    A tal proposito volevo alcune delucidazioni su diversi punti:
    1) L’aggiornamento dei dati di residenza va comunicato alla ricezione del talloncino adesivo o basta un certificato di residenza?
    2) Anche se la mia residenza è cambiata, ma carta di circolazione e assicurazione riportano il vecchio indirizzo di residenza, vado incontro a sanzioni in caso di un controllo da parte della polizia?
    3) Se l’assicurazione tarda nell’aggiornamento dei dati (e di conseguenza diventa meno il rimborso che riceverò con il nuovo premio), a chi mi posso rivolgere per velocizzare i tempi?

    Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni settembre 11, 2015

      Ciao Simone,
      rispondo in ordine alle tue domande:
      1) Di norma basta il certificato di residenza, se ti chiedono anche il libretto aggiornato spesso è solo per aggiornare tutti i documenti nei loro archivi;
      2) Hai provato a chiedere alle forse dell’ordine?
      3) Se la comunicazione di cambio residenza è stata fatta con un sistema a data certa (raccomandata, fax, PEC…) la compagnia può metterci anche sei mesi ad aggiornare i dati ma dovrà comunque farlo considerando come data di modifica della residenza quella di ricezione della documentazione.

      Rispondi
  5. Avatar
    cristina febbraio 28, 2016

    Ciao…sono sposata e ho un figlio…mio marito mi ha regalato una macchina…non sono mai stata io l’intestazione di assicurazione…e partirei in ultima classe..idem mio marito è in ultima…se dovessi cambiare per 3/4 mesi la residenza dai miei genitori per prendere la prima classe…abbassarei i costi miei e di mio marito…tutto questo secondo voi è possibile senza problemi? Avendo un bambino devo spostare anche lui?..io lavoro da mio marito…ai miei genitori cambia qualcosa?…tipo quando andranno a dichiarare redditi…cose burocratiche intendo che affermano che i miei erano in 3 e non in 2…spese in più per loro? Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro marzo 01, 2016

      Ciao Cristina,
      Se vai a risiedere con i tuoi genitori prendi la loro classe e, molto probabilmente, pagherai meno. Per il resto ti consiglio di informarti da un commercialista in modo da seguire una procedura corretta e sicura.

      Rispondi
  6. Avatar
    Giuseppe marzo 14, 2016

    Salve,
    Ho appena stipulato una polizza auto ad un ottimo prezzo.
    Quasi certamente a breve dovrei cambiare residenza passando in un comune leggermente più svantaggiato (da Caserta a Napoli).
    Ho fatto entrambi i preventivi, e ad oggi, sconti compresi, vi sono appena 8€ di differenza.
    volevo chiedere:
    Quando cambierò residenza e chiederò l’adeguamento del premio, in che modo questo verrà calcolato?
    Rischio un calcolo ex novo del preventivo e magari l’imposizione di un premio molto più alto oppure le modalità sono tali per cui l’entità dell’aggravio si aggira nell’intorno della differenza attuale?
    Faccio questa domanda perchè nel giro di 2 mesi, ripetendo il preventivo, ho visto il premio oscillare notevolmente (da 440€ a 680€).
    Grazie.

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro marzo 15, 2016

      Ciao Giuseppe,
      L’adeguamento del premio avviene in modo assolutamente aritmetico. Per esempio:
      – Se abito nel comune X la polizza annuale costa 100 mentre, se abitassi nel comune Y, costerebbe 150. A gennaio faccio la polizza in X;
      – Dopo 5 mesi di polizza, mi trasferisco da X a Y. L’adeguamento del premio saranno i sette dodicesimi (cioè i 7 mesi che mancano per completare l’anno) di 50 (cioè la differenza tra le due polizze annuali) = 29.
      Variante importante è il fatto che l’adeguamento non è calcolato con la tariffa di gennaio, bensì con la tariffa in vigore al momento del trasferimento. Quindi, se io oggi vedo che la differenza è 50 euro, tra due mesi potrebbe essere di 10 o 80, non posso saperlo. L’unica certezza che è che sulla differenza pagherò un’integrazione pro quota sui mesi di assicurazione che mi mancano per concludere l’anno.
      Per concludere: l’adeguamento sarà equo rispetto ai mesi, però non sappiamo come cambieranno le tariffe da qui a due mesi.

      Rispondi
  7. Avatar
    Salvatore aprile 23, 2016

    Salve, io ho cambiato residenza x ereditare la classe di merito da mio suocero con la legge bersani, ora volevo sapere x poter assicurare la mia auto devo aspettare x forza la striscietta ke arriva dalla motorizzazione? Oppure basta già lo stato di famiglia?

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro aprile 28, 2016

      Ciao Salvatore,
      Basta lo stato di famiglia.

      Rispondi
  8. Avatar
    Eugenio Franchi aprile 30, 2016

    Salve, devo fare sia un cambio di residenza nello stesso Comune, sia un cambio di proprietà di auto fra familiari.
    Per risparmiare sui costi e sul numero di volte da andare negli uffici comunali, quale dei due mi conviene fare prima?
    Grazie

    Rispondi
  9. Avatar
    Giovanna giugno 13, 2016

    Salve ho fatto un preventivo con Genertel e ho stipulato l’assicurazione con loro.
    Dopo aver mandato il fax di tutti i documenti richiesti e assicurarmi che erano arrivati, mi hanno detto che mancava il certificato di proprietà con la residenza aggiornata di mia madre, visto che ho fatto la legge Bersani ho ereditato la sua classe. Abbiamo richiesto il nuovo tagliando per la nuova residenza e ce l’hanno inviato, questo è successo quando abbiamo cambiato residenza 3- 4 anni fa, ad oggi l’assicurazione con cui ho stipulato l’assicurazione mi dice che al PRA non risulta questo tipo di cambio, ma mi chiedo come sia possibile se me lo hanno inviato loro???
    Mi date delucidazioni in merito?
    Grazie.

    Rispondi
  10. Avatar
    Antonio settembre 08, 2016

    Salve ho stipulato un l’assicurazione rca a dicembre con residenza a Brindisi pagando la polizza annuale. Ad aprile l’ho sospesa e mi sono trasferito a Trento. Oggi decido di riattivare l’assicurazione. Mi domando avendo cambiato residenza verso una città con rischio inferiore, mi spetta un rimborso proporzionato rispetto ai mesi di polizza rimanenti? C’è un articolo che regola questa materia se si sapete dirmi quale? Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro settembre 26, 2016

      Ciao Antonio,
      Sì, ti spetta un rimborso pro rata in fase di riattivazione.

      Rispondi
  11. Avatar
    Luminita Bordeianu ottobre 06, 2016

    Buonasera, io ho stipulato una polizza auto con genialloyd a giugno di quest’anno in provincia di Milano, poco dopo ho cambiato residenza in provincia di Varese.Ho chiamato per fare la variazione di residenza e mi hanno chiesto di pagare 65€ in più.E normale pagare tanto solo per questa cosa? Grazie .

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro ottobre 17, 2016

      Ciao,
      Si è normale. Se per Genialloyd la provincia di Varese è più “a rischio” è normale che ti facciano pagare di più.

      Rispondi
  12. Avatar
    Federico novembre 06, 2016

    Buonasera,
    ho 29 anni e ho sempre guidato la macchina di mia mamma (proprietaria e assicurata).
    A breve acquisterò un immobile (data rogito dicembre) e pertanto uscirò dal nucleo familiare nei primi mesi del 2017.
    Mi hanno consigliato, prima di cambiare la residenza, di sfruttare la legge bersani così da acquisire la classe di merito di mia mamma garantendomi per il futuro il pagamento di premi decisamente più bassi rispetto a quelli che andrei a pagare se comprassi una vettura partendo dall’ultima classe.
    In poche parole il piano è: fare ora (novembre 2016) il trapasso intestandomi l’auto, assicurarla a mio nome e prendere la classe di merito di uno dei miei gentiori. Cambiare poi residenza a febbraio 2017.
    Le domando se sono ancora in tempo per sfruttare i benefici della legge bersani o se, con un cambio di residenza che avverrà a stretto giro, sia inutile tentarci. Il timore è che l’assicurazione mi revochi il beneficio una volta che notificherò il cambio di residenza a febbraio.
    grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro novembre 30, 2016

      Ciao Federico,
      La Bersani non si applica in caso di trapasso tra famigliari, ma solo in caso di acquisto di un nuovo veicolo.

      Rispondi
  13. Avatar
    Francesca novembre 12, 2016

    Buongiorno, vorrei gentilmente fare una domanda….nel mese di maggio ho cambiato residenza e spedito i moduli corretti e midifucati alla mia compagnia assicurativa non dicendimi nulla per l’integrazione che dovevo fare…loro si sono giustificati dicendomi che mi hanno chiamato ma hanno trovato il cell occupato…ma anche se fosse chiamano una volta e poi non chiamano piu’? E’ da maggio che ho cambiato residenza…che serieta’…di certo non rifaro’ piu’ il rinnovo da loro….mi consiglia di fare un’esposto all ‘assicurazione? Grazie mille.

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro novembre 30, 2016

      Ciao Francesca,
      certo, in caso di incidente l’assicurazione può rifiutare totalmente (o in parte) il risarcimento perché la residenza riportata sul contratto non è quella effettiva del contraente.

      Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*