Conto deposito: cos’è, vantaggi e caratteristiche

Un conto deposito rappresenta un investimento sicuro, conveniente e a zero spese. Ecco come scegliere il miglior conto deposito e come iniziare a guadagnare.

conto deposito

Vorresti iniziare a investire e sei alla ricerca di un prodotto finanziario facile da usare, conveniente e senza rischi? Sei nel posto giusto: il prodotto che fa al caso tuo è un conto deposito. Ecco come funziona, come scegliere il miglior conto deposito e come aprirlo per iniziare a guadagnare.

Conto deposito: cos’è e come funziona

Un conto deposito è una soluzione di investimento sicura e conveniente, grazie alla quale riesci a ottenere un piccolo rendimento sulle somme depositate.

Anziché tenere fermo il denaro sul normale conto corrente, non ricavando alcun interesse, se decidi di aprire un conto deposito puoi investire la parte di denaro che non ti serve per le spese correnti ricavandone un po’ di interessi. Il tasso di interesse riconosciuto al titolare di un conto corrente è praticamente nullo, mentre il tasso di rendimento di un conto deposito attualmente oscilla tra l’1 e il 2,5%, a seconda delle caratteristiche del conto scelto.

Per le sue caratteristiche, il conto deposito è utile per chi vuole investire in modo sicuro, senza rischiare nulla. Al momento dell’apertura conosci il tasso di interesse applicato sulle somme depositate e sai esattamente quant’è il rendimento riconosciuto. Il rendimento è sicuro e costante nel tempo, perciò puoi stare tranquillo e non devi preoccuparti di oscillazioni dei tassi o dei rischi di perdere il capitale.

Esistono essenzialmente due tipi di conti di deposito:

  • i conti deposito liberi, che ti permettono di ritirare le somme versate in qualsiasi momento;
  • i conti deposito vincolati, nei quali non puoi sbloccare le somme versate fino alla scadenza naturale del vincolo.

La durata del vincolo varia da caso a caso: si parte da un vincolo minimo di un mese fino a un massimo di 5 anni. La banca può lasciarti la possibilità di svincolare le somme pagando una penale oppure congelarle fino alla scadenza. Se opti per un conto vincolato, gli interessi ti saranno accreditati alla fine del periodo del vincolo, insieme al capitale iniziale. A questo punto puoi decidere se ritirare il denaro oppure se depositarlo di nuovo per il periodo che desideri.

Se preferisci avere un maggior controllo del tuo denaro potrebbe essere più utile aprire un conto libero, ma considera che di solito i conti vincolati ti riconoscono un rendimento maggiore. Valuta bene tutte le alternative a disposizione e considera qual è il prodotto che ti offre il miglior compromesso tra libertà di accedere al denaro e rendimento garantito.

Perché scegliere un conto deposito

Scegliere un conto deposito è conveniente non solo perché ti permette di far fruttare il denaro che altrimenti non ti farebbe guadagnare nulla. Scegliere un conto deposito è una buona soluzione d’investimento anche perché il rischio legato all’operazione è praticamente nullo così come sono nulli o estremamente bassi i costi.

Molte banche offrono conti deposito senza spese di apertura e di gestione. Bisogna poi considerare la presenza dell’imposta di bollo sul conto deposito. Per legge, quest’imposta è pari al 2 per mille delle somme depositate sul conto. Questo non significa però che devi sostenere dei costi: ci sono diverse banche che si fanno carico dell’imposta di bollo e ti permettono di aprire un conto deposito a zero spese.

Aprire un conto deposito è un investimento sicuro anche perché si tratta di un prodotto finanziario coperto dal Fondo interbancario di tutela dei depositi. Il fondo, a cui aderiscono tutte le banche italiane, garantisce i conti corrente, i conti di deposito, gli assegni circolari, i libretti di risparmio e i certificati di deposito fino a un importo di 100.000 euro.

La garanzia del Fondo rappresenta una sicurezza in più, almeno fino alla soglia di 100.000 euro. I conti deposito potrebbero avere infatti una giacenza maggiore, dato che per le persone fisiche non è previsto alcun limite di deposito, a differenza di quanto accade per le persone giuridiche che non possono avere conti deposito con una giacenza superiore a 14.000 euro.

Conto deposito: cos'è, vantaggi e caratteristicheConto deposito: cos’è, vantaggi e caratteristiche http://bit.ly/2s0e42j via @6sicuro

Come trovare il miglior conto deposito

Per trovare il miglior conto deposito è utile confrontare le diverse offerte e capire qual è il prodotto che presenta il miglior rapporto tra caratteristiche e rendimento. Oltre a distinguere tra conti deposito vincolati e conti deposito che ti permettono di ritirare le somme depositate quando ne hai bisogno, vale la pena distinguere anche tra i conti deposito puri e i conti deposito affiancati a un conto corrente classico.

Un conto deposito puro è un prodotto finanziario diverso e separato dal conto corrente. Puoi scegliere se depositare parte del denaro presente sul conto o se versare somme in contanti o prelevate da altri prodotti finanziari. Puoi aprire questo tipo di conto in un qualsiasi istituto bancario, anche diverso da quello in cui hai il tuo conto corrente principale.

In un conto deposito collegato al conto corrente, invece, puoi automaticamente dirottare le somme che non usi per le spese correnti nella linea di deposito vincolata del conto, ottenendo così il rendimento offerto dalla banca. Ma attenzione: anche per aprire un conto deposito puro è necessario essere titolari di un conto corrente, per ragioni di sicurezza e di praticità nella gestione dei versamenti e dei prelievi da e verso il conto d’appoggio.

Scegli il miglior conto deposito per valorizzare i tuoi risparmi

Valorizzare i tuoi risparmi è più semplice di quanto immagini. Molte banche ti danno la possibilità di aprire un conto deposito direttamente online e in pochi passaggi. Quello di cui hai bisogno è avere a portata di mano un documento di identità, il codice fiscale e i dati del tuo conto corrente d’appoggio.

Clicca sul link per raccogliere informazioni sul miglior conto deposito e iniziare a guadagnare in modo sicuro e senza spese. Confronta i tassi di rendimento, le modalità di capitalizzazione degli interessi e le eventuali spese legate alla gestione del conto per trovare l’offerta più conveniente in assoluto.

Luana Galanti

Ho una laurea specialistica in Consulenza e direzione aziendale e, da sempre, un legame indissolubile con le parole scritte. Le mie due anime – quella creativa e quella pragmatica – si confondono nel mio lavoro di web writer e business writer freelance.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*