Suzuki Ignis: prezzo, consumi e motori

Suzuki Ignis è il nuovo piccolo SUV che sfida la Panda e si propone anche in versione ibrida. Scopriamo prezzo, consumi e motori.

suzuki ignis

Nella cornice del Salone di Parigi è stata presentata la Suzuki Ignis, un piccolo SUV dedicato alla città che debutterà sul mercato europeo all’inizio del 2017.

assicurazione auto

Prezzo di listino Suzuki Ignis: a partire da 12.000 euro?

Fresca di presentazione e prossima alla commercializzazione, la Suzuki Ignis sarà disponibile ad un prezzo che partirà dai 12.000 euro e che varierà a seconda delle versioni. Non sono ancora disponibili i listini ufficiali, ma non dovrebbero discostarsi troppo da questa cifra anche per via dell’unica motorizzazione disponibile.

Suzuki Ignis: le caratteristiche

Le dimensioni della Suzuki Ignis sono 370 cm di lunghezza, 169 cm di larghezza e 162 cm di altezza con un passo di 244 cm.

Eredita il nome dalla piccola Sport Utility uscita di produzione verso la fine del 2009 ma è un’auto totalmente inedita sviluppata su una nuova piattaforma costruttiva della casa giapponese. La Suzuki Ignis debutta con la trazione integrale ed un’altezza da terra di 18 cm che insieme ai grandi fari posteriori ed alla forma particolare del cofano le regalano un’aria simpatica e sbarazzina.

Internamente si presenta come un’auto giovanile, colorata e dotata di tutti i gadget tecnologici necessari per potersi confrontare con la concorrenza. La plancia lineare dominata dal grande tablet che funge da navigatore e la consolle centrale a forma cilindrica nella quale sono alloggiati tutti i principali comandi rendono alquanto particolare l’esperienza di vivere in questo SUV cittadino.

Suzuki Ignis: prezzo, consumi e motoriSuzuki Ignis: prezzo, consumi e motori https://goo.gl/sD5g5S via @6sicuro

Suzuki Ignis: allestimenti ed interni

Non sono ancora disponibili i nomi degli allestimenti per questa Suzuki Ignis che sarà commercializzata con un unico motore a benzina in variante ibrida. I rivestimenti interni tendenzialmente bianchi e neri sono arricchiti da punte a contrasto di colore arancione oppure titanio al fine di renderla appetibile a chi è alla ricerca di una vettura dinamica, distintiva e con linee moderne.

Sarà disponibile nei nuovi colori sviluppati appositamente per la Suzuki Ignis: al classico Pure White Pearl infatti si aggiungeranno il Flame Orange Pearl Metallic ed il Neon Blue Metallic a conferma del target di riferimento.

Suzuki Ignis: i consumi

Con il nuovo motore già sperimentato in Giappone sulla Suzuki Baleno non sono stati resi noti i dati dei consumi che dovrebbero essere leggermente differenti considerando anche la trazione integrale che caratterizza l’auto. Suzuki Ignis, comunque, promette un ottimo rendimento di marcia caratterizzato dalla particolarità ingegneristiche del motore installato.

Suzuki Ignis: i motori

Il motore presentato su quest’autovettura è un 1.2 a benzina DualJet d 90 cv abbinato al cambio automatico CVT ed al sistema SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki).

Quest’ultimo è un sistema ibrido dal funzionamento molto semplice che è stato già impiegato su diverse autovetture del gruppo destinate al mercato giapponese e proposto anche su questa Suzuki Ignis.

Il sistema ibrido proposto non utilizza alcun motore elettrico ma sfrutta il motorino di avviamento/alternatore come generatore di corrente nelle fasi passive di guida (ad esempio in frenata) diventando di fatto un’unità ausiliaria al motore grazie all’erogazione di una forza motrice autonoma.

Raffaele Landolfi

Consulente informatico, Social Media Manager e Copywriter. Supporto aziende nel loro rapporto con il Web e nel tempo libero scrivo di web marketing e supereroi sul mio blog.

Commenti Facebook

2 Commenti

  1. Avatar
    ronin gennaio 30, 2017

    …tante complicazioni inutili per risparmiare mezzo bicchiere di benzina ogni 100 km. nessuno dice poi quanto costerà sostituire la batteria al litio o il gruppo avviamento/alternatore altro che risparmio, si fa prima a rivendere l’auto…

    Rispondi
  2. Avatar
    Mario settembre 24, 2017

    Se ci riferiamo alla yaris ibrida. Perché ne ho acquistate due . innanzitutto è una 1500c.c. Poi percorre circa 21km,L. Hai l’esenzione per tre anni della tassa di possesso. Dopo i tre anni. La tassa è come una mille di cilindrata perché è il solo motore termico ad essere tassato.
    Hai tre anni di garanzia gratuita sulla meccanica. Cinque, sulla parte ibrida.
    Garanzia totale sulla batteria di trazione.cambio sequenziale, comandi al volante, con viva voce. E brillante sulla partenza. Ha una velocità di 165km h.
    Parcheggi giornate intere gratuitamente sulle strisce blu.
    Il Prezzo? La base costa meno di 16mila €
    P.S. dopo tre anni lo sostituita. Il concessionario me la valutata bene.
    Ed ho nuovamente usufruito della garanzia. Ero soddisfatto con la prima.Lo sono ancora con la seconda. Forse dimentico qualcosa.
    E TI PARE POCO???

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*