Salone di Tokyo 2017: date e novità

Manca pochissimo all'apertura del Salone di Tokyo 2017, uno degli eventi più importanti del settore automobilistico. Scopriamo tutte le novità.

salone di tokyo

fonte: tokyo-motorshow.com

Nonostante da pochi giorni si siano chiusi i battenti del Salone di Francoforte 2017, siamo già pronti ad attraversare il continente e visitare il Salone di Tokyo 2017 all’interno del quale i produttori giapponesi hanno promesso di farsi battaglia a suon di novità e concept car.

Tutta quest’attenzione intorno alla kermesse giapponese è giustificata dal fatto che il Salone di Tokyo si svolge ogni due anni e questa è la ragione di un’agenda sempre piena di appuntamenti ed anteprime che riguardano il mondo delle quattro quanto quello delle due ruote, settori molto importanti per la produzione motoristica nipponica.

Salone di Tokyo 2017: i produttori presenti

La rassegna giapponese aprirà ufficialmente i battenti il 27 ottobre per concludersi il 5 novembre, dieci giorni che permetteranno ai potenti marchi nipponici di calare i loro assi.

Come spesso accade nei primi due giorni del salone automobilistico l’apertura sarà dedicata esclusivamente alla stampa in modo da consentire ai diversi produttori di svelare tutte le novità più importanti, incluse quelle legate alla mobilità elettrica.

Molte aziende nipponiche presenteranno una serie di nuove vetture sportive, del resto il Salone di Tokyo 2017 deve accontentare anche la richiesta interna che è sempre attenta a questo tipo di automobili.

I marchi presenti saranno ovviamente molti, ma è da sottolineare l’attenzione che attireranno i produttori giapponesi come Toyota, Nissan, Subaru, Mazda, Mitsubishi e Lexus.

Salone di Tokyio 2017: date e novitàSalone di Tokyo 2017: date e novità http://bit.ly/2xOAoyI via @6sicuro

Le novità del salone di Tokyo: le novità

Toyota, ad esempio, ha deciso di rinnovare la Supra, un’operazione attesa da diverso tempo che promette di far letteralmente saltare di gioia gli appassionati del genere. Come sarà? Una coupé sportiva a trazione posteriore sviluppata con il supporto di BMW.

Avete capito bene, i propulsori, che sembra saranno prodotti dalla casa tedesca, avranno una potenza variabile tra i 248 cv ed i 335 cv e non sarà prevista una trasmissione manuale, ma solo ed esclusivamente il cambio automatico.

Anche Mazda non è da meno, considerando che solo pochi mesi fa è trapelata l’indiscrezione secondo la quale debutterà al Salone di Tokyo 2017 la nuovissima RX-9, un’altra coupé sportiva mossa da una nuova versione del motore Wankel, particolare non da poco perché vorrebbe dire festeggiare il cinquantesimo anniversario della prima auto del gruppo equipaggiata con motore rotativo.

Mentre Subaru e Mitsubishi sono alle prese con dei concept innovativi (incentrati sopratutto sulla tecnologia elettrica) la Nissan molto probabilmente farà debuttare una vettura sportiva sulle cui linee dovrebbe nascere la nuova 390Z che porterà con se due novità: il motore ereditato dalla cugina Infiniti Q60 ed un corposo aumento del prezzo di listino.

Raffaele Landolfi

Consulente informatico, Social Media Manager e Copywriter. Supporto aziende nel loro rapporto con il Web e nel tempo libero scrivo di web marketing e supereroi sul mio blog.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*