Nuova Suzuki Baleno 2016: caratteristiche, motori e prezzi

Nuovo progetto per la casa automobilistica giapponese che ha lanciato sul mercato la nuova Suzuki Baleno . Scopri motori e caratteristiche Suzuki Baleno.

Suzuki Baleno

Se ne parla da un po’ di tempo della Nuova Suzuki Baleno 2016 perchè è stata presentata nei mesi scorsi come l’auto della svolta per la casa automobilistica giapponese e ne ha ben donde, viste le soluzioni intelligenti e pratiche che nelle dimensioni “contenute” della vettura sono proposte.

Caratteristiche  Suzuki Baleno

La nuova Suzuki Baleno ha una lunghezza di 400 cm, 175 la larghezza e altezza 147 cm.  Garantisce 5 posti e un bagagliaio da 355 a 1085 litri e una garanzia di 3 anni o 100000 km. 

Bello il frontale, tracciato con un design piuttosto giovanile ed “europeizzato”, con una mascherina che converge verso il centro lasciando ampio spazio tra il taglio dei fanali e la cornice cromata della stessa. I fari si vedono quasi di più lateralmente che frontalmente, segno di un design particolare e comunque innovativo. I fendinebbia sono incastrati nella parte bassa, ben protetti lateralmente dalle plastiche della parte inferiore del paraurti. Anche la linea laterale di questa nuova Suzuki Baleno 2016 sa convincere, soprattutto dopo il montante centrale, mentre il retro poteva forse essere lievemente migliore, anche se nel complesso sa comunque farsi apprezzare. Il lunotto è poco verticale e questo probabilmente impedisce, dall’interno, una visuale ottimale nelle manovre di retromarcia. Sarà merito dei designer se alla vista l’auto appare più grande di quello che è nella realtà?

Gli interni non sono certo stupefacenti, ma  nella loro semplicità sanno generare un sentimento nuovo, a partire dai sedili che sono ben fatti. La plancia appare molto plasticosa, con plastiche dure al tatto, ma discretamente assemblate e alcuni particolari denotano una certa attenzione (il riferimento è alla cornice cromata delle bocchette di diffusione dell’aria). Come ormai il copione impone, anche la Nuova Suzuki Baleno 2016 vede collocato centralmente il display da 7 pollici del’impianto di infotainment. Questo impianto merita una citazione perchè è del tutto simile a quello installato sulla più grande Suzuki Vitara, quindi di un livello superiore. Il pannello visivo è molto luminoso, intuitivo e abbastanza semplice nell’utilizzo.

Scegliendo i comandi al volante si possono avere anche i testi per regolare la velocità e il bluetooth, ma dipende dalla versione scelta, così come anche dipendente dall’allestimento è il pulsante di avviamento senza chiave e la presenza del radar anteriore per il cruise control adattivo, capace di mantenere la distanza impostata dal veicolo che precede.

La strumentazione ha una bella luminosità di colore blu. Passando invece ai posti posteriori, dobbiamo dire che gli spazi sono buoni e ci si sta anche abbastanza comodi.

Le dimensioni della Nuova Suzuki Baleno sono le seguenti: lunghezza 4 metri, larghezza 1 metro e 94 centimetri (specchietti compresi), altezza 1 metro e 47 centimetri. Il passo invece fa segnare 2 metri e 52 centimetri, mentre il contenuto del bagagliaio è complessivamente di 363 litri se si asporta il piano regolabile di fondo.

Il telaio dell’auto è costruito su una piattaforma tutta nuova, più rigida e più leggera e i passeggeri viaggiano su delle sospensioni MacPherson davanti e a ruote interconnesse dietro.

assicurazione auto

Motori della Nuova Suzuki Baleno 2016

Per iniziare non c’è praticamente molta scelta, se non optare per il propulsore 1.2 di cilindrata, aspirato, con potenza di 90 cv, che sono comunque in grado di offrire un buon feeling di guida, sia per merito anche del peso contenuto, che è poco sotto la tonnellata, sia anche grazie anche all’innalzamento del rapporto di compressione per cercare di migliorare l’efficienza del propulsore, chiamato per l’occasione 1.2 Dualjet. Migliorato anche il sistema di raffreddamento per evitare fenomeni dannosi al motore stesso. La particolarità tecnica di questo motore della Suzuki Baleno è l’adozione di due iniettori per cilindro, tecnologia molto particolare sviluppata da una partnership di Suzuki con Bosch: questo accorgimento tecnico favorisce l’iniezione della benzina e la sua vaporizzazione.

Questo motore 1.2 può scegliersi con un pacchetto aggiuntivo che può trasformare la Suzuki Baleno, proponendola con un “plus” interessante capace di generare anche vantaggi in termini di efficienza e di “risparmio” energetico.  Infatti è possibile installare, al costo di un migliaio di euro,  un sistema di recupero dell’energia in frenata. Indipendentemente da questo, il propulsore 1.2 Dualjet risulta essere uno dei migliori della categoria.

I dati dichiarati relativamente ai consumi sono più che discreti per il tipo di auto: 17 km con un litro di benzina è la percorrenza in città, che sale a oltre 21 km di percorrenza in strade extraurbane. Come tutti i motori  di piccola cilindrata e come spesso accade proprio su vetture di questo genere, il “dazio” lo si paga nel viaggio autostradale, luogo in cui il consumo raggiunge i 6,5 litri ogni cento chilometri, che tradotto in percorrenza, significa poco meno di 15,5 km/l.

Il prossimo passo per la piccola giapponesina è l’introduzione di un motore turbo compresso, mille di cilindrata con 3 cilindri, che arriverà nei prossimi mesi.

Nuova Suzuki Baleno 2016: allestimenti e prezzi

La concorrenza principale è con Fiat Punto, Renault Clio, Hyundai i20, solo per citarne tre. Il prezzo della versione con l’allestimento più completo è di 16.600 euro nell’allestimento chiamato B-Top.

L’allestimento che prevede invece il prezzo commerciale di 10.900 (in luogo dei 14.900 euro), quello di “lancio”, è la B-Easy che già vede installato il condizionatore d’aria a regolazione manuale, le luci diurne a led, il volante in pelle con i tasti di controllo del sistema audio e multimediale, l’autoradio comprensiva di fessure per cd e usb. L’allestimento intermedio è il B-Cool la cui differenza economica rispetto al più completo B-Top è di circa 1.500 euro. Buono il pacchetto di optionals possibili che comunque non innalzano più di tanto l’importo finale, il quale sale “a dismisura” se si dovesse desiderare il cambio automatico CVT, portando la cifra a oltre 18.000 euro.

La versione col pacchetto elettrico, denominata a listino come Suzuki Baleno 1.2 Dualjet Ibrida SHVS, costa 17.600 euro.

Il consiglio è quello di preferire la versione B-Top perchè è veramente completa, dà soddisfazione e, per quanto offre, ha un prezzo che è molto concorrenziale considerando proprio il rapporto qualità prezzo molto vantaggioso e degno di considerazione.

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*