Che auto vogliono le donne?

Che auto vogliono le donne?

Cosa vogliono le donne quando parliamo di auto? Un’auto pensata specificatamente per il gentil sesso o piuttosto ricercano caratteristiche ben definite anche in auto prettamente maschili? Le nuove tendenze si muovono curiosamente in entrambe le direzioni.

L’ultima in ordine di tempo a ideare una vettura per il pubblico femminile è stata Seat che, grazie ad una partnership con la multinazionale spagnola Mango, ha lanciato la nuova Mii by Mango.
Mii by Mango è il primo frutto della collaborazione tra i due marchi e rappresenta un’edizione speciale che è statasvelata in occasione della scorsa edizione della 080 Barcelona Fashion Week.

Una compatta che si distingue per l’accattivante design, sia esterno sia interno, caratterizzato dagli esclusivi colori beige e nero Glam, dalle modanature esterne specifiche, dai cerchi in lega da 15 pollici di colore grigio scuro, dagli specchietti retrovisori elettrici e riscaldati sempre nello stesso colore grigio scuro e il lettering “Mii by Mango” sia nella parte sinistra del portellone che nel montante B.

Optional interni prettamente “rosa” sono un gancio per la borsa e uno specchietto nell’aletta parasole del guidatore,
così come i tappetini, il sottoporta e il portachiavi con motivi appositamente disegnati.

Prima di Seat, un design specifico era stato ideato da marchi come Lancia, con il modello Y Elefantino, e dalla francese Citroen, sia con la C1 che la C3. Senza dimenticare la Mini o la Ford Fiesta, vincitrice del women’s car of the year 2013.
Ci si è messa anche Nissan, il cui responsabile della divisione pianificazione prodotti, Francois Bacon, ha inoltre dichiarato che Nissan è nel mezzo di uno studio di tre anni in cui si cercherà di capire come le donne usano l’auto, non solo per la guida ma anche come ambiente di “lavoro” e per viverci.

Che auto vogliono le donne?

I primi risultati dimostrano che le donne vogliono che l’auto sia un ambiente per stare insieme e per poter conversare, il tutto attorniate da tecnologia semplice e diretta: niente navigatori satellitari complicati e niente menù pieni di funzioni mai utilizzate. Perché tutta questa attenzione? Perché la donna sta acquistando sempre più importanza decisionale nell’acquisto di una nuova auto.

Ma come sarebbe una vettura progettata dalle donne? Più utile e meno frivola: sedili più comodi,  più spazio nel bagagliaio, specialmente per i passeggini, una diversa strutturazione dei bocchettoni dell’aria condizionata e addio ai gadget ipertecnologici tanto cari agli uomini di casa.

L’auto esiste, si tratta della Volvo YCC , prototipo presentato al Salone di Ginevra del 2004 dalla casa svedese e ideato da un team di sole donne.

Volete una vettura perfetta per le signore? Fatela disegnare da loro!

Fermo
Che auto vogliono le donne? http://bit.ly/1mfUHtK @6sicuro
Camilla Serri

Camilla Serri, social media specialist e community manager.Ha scritto di calcio, musica, spettacolo, cronaca e business. Ora scrive per il suo blog e nel frattempo cerca di andare a più concerti possibile.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*