Blocco traffico Torino: giorni, orari e zone

Se stai per organizzare il tuo prossimo viaggio a Torino fai attenzione: potrebbe essere attivo un blocco del traffico. Ecco le zone e gli orari che devi evitare per non prendere una multa.

blocco traffico torino

Blocco traffico Torino: mercoledì 18 ottobre 2017

Allarme inquinamento a Torino: da domani scatta  il primo livello del “semaforo antismog”. Tutti i veicoli Euro 4 privati non potranno circolare in città dalle 8 alle 19 tutti i giorni, festivi compresi.

Anche i mezzi commerciali saranno colpiti dal blocco traffico, ma con orario 8,30-14 e 16-19 dal lunedì al venerdì, 8.30-15 e 17-19 il sabato e nei giorni festivi.

Lo stop proseguirà fino a quando i livelli di Pm10 non rientreranno nei limiti.

Preventivo assicurazione auto

Blocco traffico Torino

Riuscire a gestire la viabilità e il sistema dei trasporti in una grande città come Torino non è di certo una passeggiata, anzi: è un’attività complessa che riguarda il trasporto pubblico, ma anche le forme alternative di mobilità, oltre che i sistemi di controllo.

Ma ciò che serve di base è la visione a lungo termine: una visione del bene comune per la società. Solo così si può avere il coraggio di creare e regolamentare le zone a traffico limitato in città da un lato, e migliorando i servizi pubblici e potenziando le strutture ecosostenibili, ripulendo l’aria dalle polveri sottili e rendendo migliore la vita dei cittadini.

Dopo aver capito di cosa parliamo quando si tratta di blocco traffico auto, scopriamo i dettagli per la città di Torino.

Blocco Traffico Torino: giorni, orari e zoneBlocco traffico Torino: giorni, orari e zone http://bit.ly/1SY3lMo via @6sicuro

Torino e le Zone a Traffico Limitato

La ZTL Centrale di Torino è attiva tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 10.30. L’attivazione è invece notturna nel caso della ZTL Romana: vietato l’accesso e la circolazione dalle 21.00 alle 7.30. Un occhio di riguardo alle ZTL pedonali che risultano attive 7 giorni su 7 e 24 ore su 24.

Se una ZTL è attiva vuol dire che è vietato l’accesso e la circolazione di tutti i veicoli che non hanno un permesso specifico ben in vista o che non rientrano tra i veicoli esenti (ciclomotori e motoveicoli). E ricordiamo che per circolazione si intende “il movimento, la sosta e la fermata dei veicoli”, quindi anche se l’auto è posteggiata in una ZTL non credere di farla franca: sarai multato!

Tutte le regole di limitazione delle circolazione per Torino, sono disponibili sul sito comune.torino.it

Mobilità alternativa a Torino

Da marzo è iniziata la fase dimostrativa del Car Sharing Elettrico: fino a giugno in città sarà possibile avere dimostrazione del funzionamento del sistema, avere informazioni e fare un breve giro in auto con gli ambasciatori dell’evento. A settembre è previsto il lancio ufficiale del servizio, che va ad arricchire l’offerta comunale per indurre i torinesi a limitare l’utilizzo dell’auto privata, abbattendo così l’inquinamento dell’aria.

Ricordiamo che usando i servizi di Car Sharing si può accedere senza alcun problema nelle ZTL e si potrà parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu.

E poi c’è il Bike Sharing con ben 116 stazioni in tutta la città: un servizio attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, molto apprezzato perché libero da vincoli di tragitti, orari e attese di mezzi pubblici. E poi, pagando il biglietto, si può anche prendere la metropolitana con la bici sottobraccio e raggiungere l’altro lato della città in men che non si dica.

Se devi per forza raggiungere un punto di Milano e non puoi farlo senza la tua auto, puoi valutare i migliori percorsi grazie ad un navigatore di ultima generazione. Quasi tutti i modelli possono essere aggiornati in maniera gratuita e, se dovessi trovare una strada chiusa durante il tuo percorso, ti potrà indicare la miglior soluzione (evitando anche qualche autovelox che non fa mai male).

Cinzia Di Martino

Blogger e Web Developer, si occupa di web e comunicazione online per professionisti e imprese. Stanca di tradurre in codice binario il linguaggio degli uomini, ha preferito invertire la rotta e deciso di occuparsi di dinamiche umane sui social.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*