Blocco traffico Roma: date, orari e mappa

Il blocco traffico a Roma è un problema che affligge residenti e turisti: ma quando è attivo? Ecco date, orari e mappa per evitare di prendere una multa.

blocco traffico roma

Blocco traffico Roma domenica 19 novembre 2017

Domenica 19 novembre tornano le domeniche ecologica nella città di Roma. Il divieto all’interno della Fascia Verde, attivo dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30, va ad interessare tutti i veicoli dotati di motore endotermico (fino ai diesel Euro 6)  ma, molti veicoli, sono esclusi da blocco traffico:

  • Veicoli a trazione elettrica e ibridi;
  • Veicoli alimentati a metano e a GPL;
  • Autoveicoli ad accensione comandata (benzina) Euro ‘6’;
  • Ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro ‘2’;
  • Motocicli a 4 tempi Euro ‘3’.
  • Veicoli muniti del contrassegno per persone invalide previsto dal D.P.R. 503 del 24 luglio 1996;
  • Veicoli adibiti al trasporto di polizia e forze di pubblica sicurezza, emergenza anche sociale (compresi interventi per forniture luce, gas, acqua e telefono), per interventi inerenti impianti per la regolazione del traffico o per il trasporto salme;
  • Trasporto collettivo pubblico;
  • Veicoli adibiti a Piano Spostamenti Casa Lavoro (PSCL) attivati sulla base di appositi provvedimenti del Ministero dell’Ambiente e del Territorio e del Mare o dell’Amministrazione di Roma Capitale;
  • Veicoli adibiti al trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione Civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano;
  • Trasporto dei partecipanti a cortei funebri adeguatamente motivato;
  • Veicoli con targa C.D., S.C.V. e C.V.;
  • Trasporto di medici in servizio di emergenza, purché adeguatamente motivato e provvisti di contrassegno dell’Ordine dei Medici;
  • Veicoli regolamentati ai sensi della Del. A.C. n.66/2014;
  • Veicoli di commercianti impegnati nei mercati domenicali e per il solo svolgimento dell’attività lavorativa;
  • Veicoli a due o quattro ruote utilizzati per lo spostamento casa-lavoro, per lavoratori impegnati su turni che rendono difficile il ricorso ai mezzi pubblici, con obbligo di certificazione da parte del datore di lavoro;
  • Veicoli del CONI o federazioni affiliate il cui utilizzo è riferito a specifiche manifestazioni sportive, con necessità di certificazione da parte del presidente della federazione;
  • Automezzi adibiti ai lavori nei cantieri delle linee metro in costruzione;
  • Veicoli destinati ai traslochi, purché già in possesso delle autorizzazioni per l’occupazione del suolo pubblico.

Il blocco traffico di domenica 19 novembre si rende necessario per prevenire l’aumento dell’inquinamento atmosferico e sensibilizzare i residenti sull’uso dei mezzi pubblici. Il calendario completo delle domeniche ecologiche prevede lo stop nelle seguenti giornate:

  • 19 novembre;
  • 17 dicembre;
  • 21 gennaio;
  • 11 febbraio.

Blocco traffico Roma: la fascia verde

Dal sito ufficiale del Comune di Roma si legge:

“Quando le centraline di monitoraggio segnalano la stato di attenzione bisogna consentire alla città di respirare, bloccando per qualche ora la circolazione ai veicoli inquinanti. È una buona regola per salvaguardare la salute dei cittadini. La fascia verde permette di ridurre i livelli di inquimanento e il suo nuovo perimetro, più ridotto rispetto al Grande Raccordo Anulare, consente di accedere ai parcheggi di scambio ed ai capolinea del trasporto pubblico. In questo modo si facilita l’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile e si consente la circolazione in alcuni quartieri adiacenti al raccordo.”

Nella fascia verde è previsto il blocco traffico dei veicoli quali:

  • auto a benzina non conformi alla direttiva 91/441/CE e successive;
  • auto diesel non conformi alla direttiva 98/69/CE , oppure alla direttiva 1999/12/CE;
  • ciclomotori e motoveicoli a due, tre, e quattro ruote, dotati di motori a due tempi, non conformi alla direttiva 97/24/CE e successive;
  • ciclomotori e motoveicoli ad accensione spontanea (diesel), a tre e quattro ruote (cd. Tricicli e quadricicli), non conformi alla direttiva 97/24/CE, oppure alla direttiva 2002/51/Ce .

Fascia Verde a Roma: la mappa

La Fascia Verde di Roma alcune zone che è bene conoscere prima di incappare in qualche multa:

Zona A Fascia Verde

  • Grande Raccordo Anulare;
  • Via Aurelia (Fino a Via di Acquafredda);
  • Via di Acquafredda;
  • Via di Nazareth;
  • Via di Boccea;
  • Via Mattia Battistini;
  • Via del Forte Braschi;
  • Via della Pineta Sacchetti;
  • Via Montiglio;
  • Via Arbib Pascucci;
  • Via della Pinetta Sacchetti;
  • Via Trionfale;
  • Via Igea;
  • Via della Camilluccia;
  • Via Cassia (da Piazza dei Giochi Delfici d Via Pareto);
  • Via Pareto;
  • Via G. Fabbroni;
  • Via Flaminia Nuova (da Via Fabbroni a Via Due Ponti);
  • Via dei Due Ponti;
  • Sponda Fiume Tevere;
  • Grande Raccordo Anulare;

Zona B Fascia Verde

  • Grande Raccordo Anulare;
  • Sponda Fiume Tevere;
  • Sponda Fiume Aniene;
  • Via dei Prati Fiscali;
  • Viale Jonio;
  • Via Ugo Ojetti;
  • Via Arturo Graf;
  • Via Kant;
  • Via E. Galbani;
  • Via Palombini;
  • Via di Casal dei Pazzi;
  • Via Tiburtina (da Via Casal dei Pazzi alla Metro di S. Maria del Soccorso, incluso Parcheggio di Ponte Mammolo);
  • Via del Frantoio;
  • Via Venafro;
  • Via I. Giordani;
  • Via Grotte di Gregna (da Via I. Giordani ad A 24);
  • A 24 (Fino a Viale Palmiro Togliatti);
  • Viale Palmiro Togliatti;
  • Ferrovia Roma – Sulmona;
  • Grande Raccordo Anulare;

Zona C Fascia Verde

  • Grande Raccordo Anulare;
  • Ferrovia Roma – Sulmona;
  • Viale Palmiro Togliatti;
  • Via Tuscolana (da Viale Palmiro Togliatti a Via Capannelle);
  • Via delle Capannelle;
  • Via Appia Nuova (da Via delle Capannelle al G.R.A.);
  • Grande Raccordo Anulare;

Zona D Fascia Verde

  • Grande Raccordo Anulare;
  • Via Ardeatina;
  • Via Di Grotta Perfetta;
  • Via E. Spalla;
  • Via del Tintoretto;
  • Via Laurentina;
  • Via C. Colombo;
  • Viale dell’agricoltura;
  • Viadotto della Magliana;
  • Via della Magliana;
  • Via del Trullo;
  • Via Affogalasino;
  • Via del Casaletto (da Via Affogalasino a Via di Monteverde);
  • Via di Monteverde (da Via del Casaletto a Via V. Tizzani);
  • Via V. Tizzani;
  • Via L. Arati;
  • Via del Casaletto (da Largo Sacro Cuore a Piazzetta del Bel Respiro);
  • Via Leone XIII;
  • Via Gregorio VII;
  • Circonvallazione Aurelia;
  • Via Aurelia (da Piazza S. Giovanni Battista de la Salle al G.R.A.);
  • Grande Raccordo Anulare.

Puoi visualizzare la mappa completa nel sito ufficiale del Comune di Roma.

Blocco traffico Roma: date, orari e mappaBlocco traffico Roma: date, orari e mappa http://bit.ly/1TxN7WF via @6sicuro

Blocco traffico Roma: le zone

Fino al 31 ottobre 2016 è attivo il divieto di accesso e circolazione nella ZTL “Anello Ferroviario” dal lunedì al venerdì (ad esclusione dei festivi) ai veicoli a benzina Euro 1, diesel Euro 2 e ciclomotori e motoveicoli Euro 1. È inoltre vietato, dal lunedì al venerdì, l’accesso e la circolazione permanente per veicoli diesel Euro 1 e minicar diesel Euro 0 e 1, oltre che ai ciclomotori e motoveicoli Euro Zero (divieto valido 7 giorni su 7, 24 ore su 24).

Dal dicembre 2015, nella Fascia Verde è vietato l’accesso e la circolazione ai veicoli Euro Zero (benzina e diesel) dal lunedì al venerdì, 24 ore su 24.

La ZTL Tridente è attiva dal lunedì al venerdì dalle 6.30 alle 19.00 e il sabato dalle 10.00 alle 19.00 (ad esclusione dei festivi). Il divieto è valido anche per le auto del servizio Car Sharing.

La ZTL Centro Storico è chiusa al traffico dal lunedì al venerdì dalle 6.30 alle 18.00, il sabato dalle 14.00 alle 18.00 (escluse le giornate festive). Il venerdì e il sabato dalle 23.00 alle 3.00 (anche festivi, ma escluso il mese di agosto) il divieto è valido nella ZTL Centro Storico e nella ZTL Testaccio.

La ZTL Trastevere vieta l’accesso tutti i giorni dalle 6.30 alle 10.00, il venerdì e il sabato dalle 21.30 alle 3.00.

Da maggio a ottobre (escluso il mese di agosto) un divieto notturno è valido dal mercoledì al sabato dalle 21.30 alle 3.00 nella ZTL Trastevere ZTL San Lorenzo. Durante le ore notturne di attività delle ZTL, il limite di velocità è limitato ai 30 Km/h.

Roma e le Zone a Traffico Limitato

La zona a traffico limitato romana è una delle più vaste d’Europa con i suoi 4,2 chilometri quadrati di ampiezza. Ed è stata pensata e realizzata con due obiettivi principali:

  • tutelare il patrimonio artistico e archeologico;
  • migliorare la qualità dell’aria per salvaguardare la qualità della vita di chi vive la nostra capitale.

Come in molte altre città italiane, per diminuire l’inquinamento ambientale ci si è affidati ad un piano strutturato che comprende le ZTL da un lato e le azioni di mobilità sostenibile dall’altro (tra cui l’incentivare l’uso del trasporto pubblico).

Mobilità alternativa a Roma

Le alternative all’uso dell’auto privata sono state pensate nell’ottica della condivisione dei mezzi, della riduzione del numero di veicoli sulle strade e nell’ottica di una riduzione delle spese in termini di carburante, assicurazione, manutenzione dell’auto e costi di parcheggio.

Su tutti, il Car Sharing (classico e a flusso libero, cioè che consente agli interessati di prelevare la macchina in un posto e lasciarla in un’altra area dedicata, senza obbligo di riconsegna in un luogo specifico) è quello che sta dando i migliori risultati. Il classico è sfruttato da chi usa l’auto con regolarità e in condivisione con altri: i costi si aggirano sui 2 euro l’ora cui vanno sommati 34 centesimi per ogni km percorso. Il flusso libero invece è preferito da chi usa l’auto per brevi spostamenti in città, con costi che vanno dai 15 ai 29 centesimi al minuto (comprensiva dei primi 50 chilometri), ma con possibilità di tariffazioni personalizzate che possono ridurre i costi di un buon 50%.

Chissà se il successo del car sharing è legato alla sospensione del servizio di Bike Sharing. In compenso si può sempre pensare di muoversi per la città utilizzando la propria bicicletta e usufruendo della possibilità di trasportarla anche sui mezzi pubblici, secondo giorni e fasce orarie ben definiti: sulla Metro A, B, B1 e C è possibile viaggiare con la propria bici

  • fino alle 7, dalle 10 alle 12, dalle 20 a fine servizio;
  • per tutta la durata del servizio durante il sabato, nei festivi e nel mese di agosto.

Che sia metro, bus o tram, le linee Bike Friendly sono riconoscibili dall’immagine di una bicicletta rossa su sfondo bianco (detto pittogramma). Vista la varietà di gestori del servizio, è bene informarsi per essere certi che il trasporto della bicicletta sia gratuito o se sia necessario acquistare un biglietto ad hoc.

Cinzia Di Martino

Blogger e Web Developer, si occupa di web e comunicazione online per professionisti e imprese. Stanca di tradurre in codice binario il linguaggio degli uomini, ha preferito invertire la rotta e deciso di occuparsi di dinamiche umane sui social.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*