Assicurazione auto: risarcisce anche con veicolo fermo

assicurazione auto risarcimento veicolo fermo

Da sempre l’assicurazione auto nasce per proteggere e tutelare i guidatori in ogni situazione che può verificarsi durante uno spostamento e non solo. Il risarcimento danni sta alla base di ogni contratto e un incidente tra due veicoli in movimento è sempre coperto. Ma come risponde l’assicurazione auto quando un danno è causato da un veicolo fermo?

Assicurazione auto e incidente con veicolo fermo

La Cassazione, con la sentenza n.24622/2015, parla chiaro: il risarcimento è possibile. Tutto è partito da un fatto recente dove, un autocarro con braccio meccanico, ha urtato dei cavi dell’alta tensione causando la morte di un operaio. Si è andati in tribunale e, il concetto di circolazione stradale (necessario per il risarcimento danni), è stato applicato anche se il veicolo suddetto era fermo.

Il danno infatti è stato provocato da una componente (il braccio) di un autocarro assicurato in sosta. Non importa se l’origine è una sola parte del veicolo,  perché quest’ultimo va considerato nella sua interezza e quindi coperto in ogni sua parte.

assicurazione auto

Risarcimento con veicolo fermo: vale per le auto?

La condizione di “movimento” non è obbligatoria ai fini dell’assicurazione auto e, questa sentenza, può essere applicata anche a un’auto ferma su una strada o su un parcheggio pubblico. Ne avevamo già parlato anche al caso di incendio tra auto dove, con le dovute analisi, il risarcimento era possibile.

L'assicurazione auto risarcisce anche con veicolo fermoL’assicurazione auto risarcisce anche con veicolo fermo http://bit.ly/1TmuRkk via @6sicuro
Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*