Voglia di vacanza? Ecco come avere l’assistenza medica all’estero

assistenza medica estero

La voglia di viaggiare è iniziata a farsi sentire. Se stai progettando un viaggio ed hai bisogno di ricevere l’assistenza medica all’estero, non temere. Sei nel posto giusto. Qui troverai tutte le informazioni che ti occorrono per ricevere l’assistenza medica all’estero, nella formula a te più conveniente.

Sembra strano, ma richiedere l’assistenza sanitaria all’estero è semplice come richiedere l’assistenza sanitaria in Italia. Basta rivolgersi agli uffici competenti, che dirò qui di seguito.

Prima di partire: da sapere sull’assistenza medica all’estero

Il cittadino italiano iscritto e a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) ha diritto all’assistenza medica all’estero in qualsiasi parte del mondo si trovi. Tuttavia occorre fare una distinzione fra l’assistenza medica all’estero nei paesi facenti parte della Comunità Europea e l’assistenza nei paesi che non ne fanno parte.

  • Assistenza medica in Europa: Nei paesi della Comunità Europea è possibile che gli Stati di origine e di destinazione, abbiamo stipulato un accordo sanitario internazionale, per aiutare il turista in viaggio. In questo caso, il cittadino italiano può usufruire dell’assistenza sanitaria diretta, che consiste in una assistenza “a zero spese” generica. Occorre essere in possesso della TEAM (Tessera Europea di Assicurazione Medica) che oggi corrisponde alla Tessera Sanitaria (un tempo Codice Fiscale).
  • Assistenza medica in un qualsiasi Paese del mondo: Nei paesi in cui non vige la convenzione sanitaria fra gli Stati di origine e di destinazione, il cittadino è tenuto ugualmente a ricevere le adeguate cure mediche, anticipando economicamente le spese, che poi potranno essere rimborsate tramite il Consolato italiano all’estero (segui questo link per maggiori informazioni sui rimborsi).
Ecco come avere l'assistenza medica all'estero Voglia di vacanza? Ecco come avere l’assistenza medica all’estero http://bit.ly/1S0DtwZ via @6sicuro

E se non posso anticipare le spese mediche all’estero?

È corretto pensare a tutto ancora prima di partire, soprattutto se si sta progettando un viaggio, ad esempio negli Stati Uniti, dove il sistema sanitario è molto rigido ed i costi dell’assistenza sanitaria sono davvero vertiginosi.

Per non incorrere in spiacevoli inconvenienti occorrerà valutare anche la copertura sanitaria all’estero attraverso le assicurazioni viaggio.

La polizza viaggio non è altro che un contratto che mette in sicurezza il viaggiatore in caso di danni fisici, morali e materiali manifestatesi durante il soggiorno all’estero. L’assicurazione viaggio si farà carico quindi di eventuali spese al posto del viaggiatore.

Altre informazioni utili:   

Assistenza medica all’estero, una guida interattiva

Il Ministero della Salute, dal 2008, ha messo a disposizione del cittadino italiano, una guida interattiva utile a chiarire dubbi sull’assistenza medica. Si chiama “Se parto per” e serve a spiegare alcune nozioni basilari al turista in viaggio. La guida interattiva è disponibile dal 16 aprile 2015 anche in formato App per dispositivi mobile.

Nina Catalano

Consulente web e copywriter. Ho fatto dell’hobby della scrittura un lavoro. Laureata in Scienze della Mediazione Linguistica sono costantemente alla ricerca di notizie che soddisfino la mia curiosità.

Commenti Facebook

1 Commento

  1. Avatar
    PPPinco giugno 12, 2015

    I rimborsi, per l’assistenza sanitaria ricevuta all’estero, competono ad alcune categorie di personale impiegato ufficialmente all’estero; non a tutti.

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*