Come collegare l’antifurto alla polizia

Collegare l’antifurto alla polizia o ai carabinieri è una delle operazioni più sagge che puoi fare dopo aver installato il tuo impianto.

Collegare l’antifurto alla polizia

Perché collegare l’antifurto alla polizia

Collegare l’antifurto alla polizia è sicuramente il miglior antifurto casa che puoi installare.

Facciamo un breve riassunto delle puntate precedenti per capire come possa essere la classica ciliegina sulla torta.

È il 2016 e la detrazione fiscale sugli impianti per la sicurezza della tua abitazione è invitante. Parliamo, infatti, di detrarre il 50% della spesa sostenuta.

L’installazione antifurto casa, grazie alle agevolazioni fiscali, non è più così distante e ti prepari alla difficile scelta. Comprendi che il tuo impianto deve essere composto da:

Eccoci, ci siamo, devi solo installarlo. Il gioco è fatto. Ora però si può scegliere se farlo suonare e spaventare il ladro o evitare possa reiterare il reato.

Ma come collegare l’antifurto alla polizia o altre forze dell’ordine addette al servizio? Vediamolo di seguito, pensaci bene perché è il modo migliore di tutelare se stessi ed eventuali futuri malcapitati. Un ottimo esempio di civiltà non credi?

Come collegare l’antifurto alla polizia

Di seguito, come collegare l’antifurto alla polizia con semplici passaggi:

  1. Verifica il Comando più vicino alla tua dimora. Non puoi disturbare sia il poliziotto che il carabiniere, quindi decidi per uno dei due. Come scegliere? La vicinanza è sicuramente la discriminante. Richiedi il modulo da compilare.
  2. Accertati che l’impianto antifurto da collegare alla polizia sia di alta qualità o rischierai di essere denunciato per procurato allarme qualora la tua sirena cantasse in modo improprio.
  3. Consegna i moduli firmati, la certificazione di conformità e il certificato dei requisiti tecnici dell’installatore rilasciato dalla Camera di Commercio.

Consiglio veloce: non arrivare a salutare la ditta installatrice chiedendo le certificazioni ma accertati che sappiano perfettamente di cosa stai parlando, siano in grado di dimostrarti che le sanno produrre e abbiano idea di come collegare allarme e polizia. Fidarsi è bene…disse il vecchio saggio.
verisure antifurto

Collegare l’antifurto alla poliziaCollegare l’antifurto alla polizia http://bit.ly/29vhfSS via @6sicuro

Come collegare l’antifurto alla polizia fatto, ma quanto costa?

Collegare l’antifurto alla polizia è gratuito, ma ti consiglio vivamente di collaudarlo molto bene prima di richiedere il telecontrollo. Nel caso in cui, arrivassero molte chiamate al 112 o 113 con uscita di pattuglie a vuoto nel migliore dei casi vedresti questo tipo di assistenza essere revocata e nel peggiore, avresti a che fare con l’art. 658 del codice penale.

A questo punto, altro che come collegare l’antifurto alla polizia, dovrai pensare a come evitare di farlo diventare molto costoso, poiché ti troveresti a rispondere di un reato che prevede l’arresto fino a sei mesi o un’ammenda da 10 a 516 euro.

Quindi fai il bravo e accertati di aver collaudato a modo.

Bene, ora se hai seguito la mia procedura potrai dormire sonni tranquilli, andare in vacanza sorridente e magari non dover mai aver bisogno di usufruire del servizio. Te lo auguro con tutto il cuore.

verisure

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*